Valdinocci: “mi diverto combattendo”

match da bollino rosso tra Valdinocci e Ajouatsa a Petrosyanmania

Continuiamo il giro di interviste agli atleti che combatteranno a Petrosyanmania Gold Edition il prossimo 16 febbraio.  E’ il turno di Jordan Valdinocci, atleta che non ha bisogno di presentazioni e che è atteso da una prova molto impegnativa contro  Black Lion,  Alex Ajouatsa.

FZ: Grazie di essere qui con noi Jordan

Valdinocci: Ciao, grazie a voi

FZ: Facciamo un recap del 2018, che risultati hai ottenuto e come lo valuti

Valdinocci:  Il 2018 è stato un anno particolare e molto pieno: ho cambiato allenatore, federazione e modo di allenarmi. Ho combattuto a febbraio a Petrosyanmania contro Ivaldi, era la prima volta per me che facevo le 5 riprese ,ed è andata bene. Venivo da 6 match all’estero consecutivi ma le 5 riprese erano una novità, e credo di aver fatto una buona prestazione. In seguito non ho trovato match per diversi mesi e pur di rimanere attivo ho accettato a giugno un match contro Paolucci anche se lui combatte in genere nei 77 ed io nei 69/70 (il match si tenne al limite dei 74). Venivo da un incidente in moto 10 giorni prima ma incredibilmente venne fuori una delle mie migliori prestazioni. Da allora purtroppo non ho avuto chiamate di rilievo e poi a ottobre è arrivato un infortunio alla mano che mi ha rallentato per un po, ed ora eccoci qua!

FZ: Faccio fatica a credere che un atleta del tuo calibro abbia fatto fatica a trovare ingaggi,  basta guardarti sul ring per capire il tuo livello. Credi, ad oggi,  di aver raccolto meno di quanto avresti meritato?

Valdinocci: Ho fatto già match di rilievo ( Paraschiv- Enfusion , e diversi match all’estero) e credo, dopo i risultati ottenuti di meritare chance di alto livello. Sopratutto ora che mi sento con l’esperienza giusta per fare un gradino in più

FZ: Altra partecipazione a Petrosyanmania, sensazioni?

Valdinocci: Si, ho partecipato appunto esattamente un anno fa e sono molto contento do esserci nuovamente. E’ un gran palco e sopratutto è un onore essere chiamato dai fratelli Petrosyan per un evento del genere in cui combatte Re Giorgio. Penso che un evento di questa portata in Italia sia molto positivo per gli sdc, ai quali sempre più la gente si interessa

FZ: Conosci il tuo avversario? Cosa pensi di lui?

ValdinocciSi, conosco il mio avversario, è un atleta che ha ribaltato ogni pronostico nel 2018 vincendo contro atleti quotati nel panorama italiano. È un avversario sporco (tecnicamente) ma molto aggressivo e che da battaglia fino all’ ultimo secondo.

FZ: Che tipo di match ti aspetti?

Valdinocci: Mi aspetto sempre match tosti, il che mi permette di prepararmi al meglio ma sicuramente è un avversario che va controllato e contro cui va fatto un match intelligente. Il mio stile è sicuramente più da attendista anche se poi in base ai match e all’avversario prepariamo una strategia differente 

FZ: Guardiamo oltre Petrosyanmania, programmi futuri?

ValdinocciSono appena stato a Monaco di Baviera dove ho firmato un pre- accordo ( sono in attesa del contratto per la chiusura definitiva ) che mi porterà a combattere all’estero per i prossimi due anni. In ogni caso l’obbiettivo rimane sempre quello di potersi avvicinare il piu possibile alla figura di professionista sportivo(vero). Per fare ciò al momento serve un contratto con One o Glory (o altre poche sigle). Questi rimangono i miei obiettivi

FZ: Vuoi dire qualcosa a coloro che verranno a vederti combattere?

Valdinocci: Voglio dire che mi diverto combattendo e mi piace quando il pubblico apprezza e si diverte altrettanto. Farò del mio meglio  per fa si che ciò accada.

Ringraziamo Jordan e gli auguriamo il meglio per il match che lo aspetta e per il resto della carriera. Per vedere in azione lui e tutti gli altri atleti l’appuntamento è sempre lo stesso: Petrosyanmania Gold Edition il 16 febbraio. Non mancate!

Stay tuned, amici

Dp

Categoria
KICKBOXING

ARTICOLI COLLEGATI