“The masterpiece”, il capolavoro di G. Petrosyan

Non mi stanco di guardare e riguardare il match di Giorgio Petrosyan vs Samy Sana.  Una lezione gratuita di kickboxing di alto livello offerta al mondo, un capolavoro, alla fine si tratta di questo.

Tutti ci chiedevamo come Giorgio avrebbe risolto l’handicap in altezza e allungo, e come sarebbe riuscito a entrare nella guardia del francese senza pagare un prezzo alto, come successo a Yodsanklai e Askerov, non propriamente gli ultimi arrivati.

La soluzione del rompicapo ha lasciato a bocca aperta:  semplicemente non è andato a cercare Sana, ha fatto in modo che fosse Sana ad andare da lui. Ha messo da parte la spada e impugnato il fioretto,  si è affidato alla sua tecnica producendosi in una serie di schivate da antologia e operando principalmente in counter-striking con un tempismo mostruoso. Lo ha mandato a vuoto e lo ha punito ogni volta, lo ha fatto tanto bene da far pensare agli sprovveduti che il francese non sia poi quel campione, ma fidatevi…..è un grande della specialità, solo è incappato in uno ancora più grande.

Per certi versi è stato un Petrosyan old-style,  mi ha ricordato il periodo in cui non c’era verso di colpirlo una volta che fosse una e che agli avversari pareva di combattere con un fantasma.

Il resto lo ha fatto la dinamica del combattimento, quando Sana ha realizzato di essere indietro i suoi attacchi si sono fatti più disperati, ma anche più prevedibili e il divario è andato ampliandosi in maniera esponenziale.  Il matador con il toro, questo sembravano, e la rassegnatezza con cui Sana ha affrontato gli ultimi secondi del match dice tutto.

Alla fine è sembrato quasi facile ma certe cose puoi farle solo se ti chiami Petrosyan, se puoi cambiare a piacimento stile di combattimento e hai un mazzo enorme di gameplan e tecniche da cui poter attingere.

Nel post si è parlato di futuro, Giorgio ha detto che vuole difendere la cintura, ONE ha già fatto qualche nome e c’è da leccarsi i baffi. Il mio match dei sogni però è Petrosyan vs Sittichai: so che è complicato perchè frequentano circuiti diversi ma…mai dire mai, come si dice, solo le montagne non si incontrano mai.

Stay tuned, amici

Dp

 

Categoria
KICKBOXINGONE

ARTICOLI COLLEGATI