The Discussion Ep.2: UFC, meritocrazia?

Sulla falsariga del precedente articolo che parlava di fighter spinti verso una titleshot, vi poniamo la seconda questione.

La credenza comune vuole che per arrivare in UFC  si debba dominare la scena regionale o arrivarvi da un’altra top promotion.  E’  vero in quasi tutti i casi, ma ci sono delle eccezioni:

1) Fighters a rappresentanza nazionale:

E’ classico che la UFC, per espandersi su dati territori in specifici momenti, metta sotto contratto fighter veramente sotto il livello medio. Recentemente è accaduto col Messico, c’è stato un periodo dove alcuni erano buoni, ma molto sotto il livello UFC. Sono stati messi sotto contratto semplicemente per attirare spettatori. Un esempio casuale è Horacio Gutiérrez, fighter che venne messo sotto contratto con un record 3-1; Ci arrivò tramite TUF, ma vi erano sicuramente nomi migliori da scegliere. Gli esempi sono potenzialmente infiniti, si potrebbe parlare di quanto la UFC provò ad espandersi su alcuni territori asiatici mettendo sotto contratto gente come Zhikui Yao(1-1).

2) Fighter utilizzati per metterne in risalto altri:

Esempio più recente: Marcos Mariano, entrato in UFC come 6-4, record ottenuto inoltre contro avversari veramente scarsi, utilizzato solo per far riprendere un attimo il buon Lando Vannata, che da teorico fenomeno che doveva essere, ha dimostrato di essere un fighter buono, ma niente più.

3) Gli intagliabili:

Usiamo proprio Lando Vannata, prima del precedente match contro lo stesso Mariano, dei suoi precedenti sei match in UFC ne aveva vinto appena uno. Ma è un fighter spettacolare, certo, non vince manco per sbaglio, ma tira gli spinning back kick e i fan lo amano, teniamocelo. Altro esempio è BJ Penn, leggenda dello sport che però non vince un match dal 2010 e continua a combattere semplicemente per quanto fatto in passato. Ovviamente la lista potrebbe essere lunga.

4) Quelli che ci arrivano per meriti in altri sport non legati alle arti marziali:

Recentemente Greg Hardy(che non sa il regolamento ma è anche un discreto fighter), ma il caso limite è CM Punk, anche qui, semplice rappresentanza

 

E Voi? Che ne pensate dei criteri di selezione della UFC?

Categoria
MMAUFC

ARTICOLI COLLEGATI

  • Luca Leva: “siamo tutti parte di una grande famiglia”

    Oggi incontriamo un personaggio che non ha bisogno di tante presentazioni.  Una vita passata nella boxe prima di allargare i confini e dedicarsi anche a kickboxe e MMA.  Il...
  • MMA

    UFC on ESPN+ 24: Promossi e Bocciati

    L’ultima card UFC è ormai alle porte; tanti match interessanti, un evento godibilissimo con ben 4 debuttanti UFC e tanti risultati inaspettati. Cerchiamo di analizzare chi ha performato meglio...
  • MMA

    Il ritorno del Re senza corona

    E cosi’ sta per tornare. Non pensavate mica che il match con Khabib fosse l’ultimo e che Notorious sarebbe rimasto per sempre fuori dall’ottagono, vero?  Era dannatamente improbabile, serviva...
  • MMA

    McGregor e gli altri a UFC 246

    Pochi giorni ancora ci separano dal primo evento UFC del 2020. La promotion numero uno al mondo in ambito MMA riparte da Las Vegas nella notte italiana tra sabato...