Stop immeritato per Percy Herrera

decisione arbitrale discutibile a European Beatdown

Uno dei motivi per cui c’è ancora una certa diffidenza da parte degli atleti e spettivi team ad uscire dai confini italici per combattere, è che può capitare di trovarsi in situazioni spiacevoli. Ormai lo standard è cresciuto dappertutto, ciononostante può capitare di imbattersi in arbitraggi “casalinghi” che frustrato le ambizioni dei nostri ragazzi.

È quello che è capitato sabato a Percy Herrera in Belgio a European Beatdown, nel corso del match contro il beniamino di casa Gaetano Pirello.

Come potete vedere dal video che alleghiamo (dal minuto 40), il fighter peruviano (di stanza in Italia) sta tentando una leva quando l’arbitro ferma il match per un taglio. Il punto è che la ferita non è assolutamente in posizione pericolosa per la salute del fighter, secondo noi si poteva almeno arrivare a fine round.

Certo, la vittoria per Herrera era ancora tutta da conquistare, ma è veramente un peccato buttare via i sacrifici di una preparazione per un motivo come questo.

Abbiamo raggiunto Percy che non si è fatto pregare per rilasciarci una dichiarazione in merito:

«Sapevo che era un match duro perché l’avversario mi era fisicamente superiore ma ero pronto a tutto anche psicologicamente. Dopo uno scambio di colpi iniziale siamo finiti a terra: ho provato una leva al piede ma è riuscito a sfuggire. Poi una kneebar piena, mancava solo allungare il corpo ed era fatta, ma di colpo l’arbitro ha fermato tutto per far intervenire il medico, dicendo che la ferita era troppo grave per continuare. Il peggio è che dopo che mi hanno pulito non sanguinavo neanche più.

Evidentemente vedendo che il cocco di casa era in difficoltà hanno pensato bene di fermare l’incontro prima che fosse troppo tardi. In seguito parlando con dei locali ho saputo che Pirrello è una delle superstar dell’evento e che sono 4 anni che lo fanno vincere a tutti i costi.

Mi consolo con la borsa, ho saputo che sono stato l’atleta più pagato della serata, compresi i title match.»

Dalle sue parole si evince che Herrera è amareggiato, non ci spingiamo a definire dolosa questa decisione arbitrale, ma di certo è stata frettolosa. Ricordiamo che anche il match dell’idolo locale contro Scianna, finito ai punti, aveva sollevato varie perplessità. Speriamo che il trend non si ripeta ancora, anche perché questo Beatdown sta avendo un certo successo, 3000 spettatori senza atleti famosi coinvolti in Italia sono ancora un miraggio, purtroppo.

DP

Categoria
ALTRE PROMOTIONMMA

ARTICOLI COLLEGATI