Sittichai: “è passata l’era migliore di Giorgio, il miglior Kickboxer di tutti i tempi pound-for-pound”

Dopo la notizia del passaggio di Sittichai a One la speranza degli appassionati di vedere il match che tutti sognano, contro Giorgio Petrosyan, ha preso forza. E’ quindi con grande piacere che pubblichiamo questa intervista al fuoriclasse thailandese, in cui racconta di se stesso, di cosa pensa di Giorgio e delle sue aspettative.

L’intervista è stata realizzata in lingua inglese dalla redazione di news.muayfarang.com, che ha concesso in via esclusiva a Fighting Zone di poter pubblicare la versione tradotta.  Ringraziamo loro per la grande cortesia e vi invitiamo a leggere le parole del grande Sittichai. 

 

  1. Quando hai iniziato a combattere e perché?

 

Sono nato e cresciuto in una fattoria nella provincia di Buri Ram, in Thailandia. I miei genitori sono agricoltori e sono cresciuto vivendo a casa con i miei genitori nella loro fattoria. Vengo da una povera famiglia rurale, quindi non abbiamo avuto una vita facile.

 

Mio padre era un ex pugile Muaythai ma non ha fatto carriera combattendo. A Lui piace la Muaythai e ne sono stato influenzato. Ero ancora giovane e andavo a scuola quando ho iniziato ad allenarmi di Muaythai. Sono diventato un Nak Muay ( pugile di Muaythai)  e ho iniziato a combattere all’età di 11 anni.

 

Ho visto come un’opportunità per guadagnare soldi per me stesso e aiutare a sostenere la mia famiglia. Ora che ho raggiunto questo obiettivo, voglio continuare a far crescere il mio nome in Thailandia ed avere più riconoscimenti per i miei risultati.

 

 

  1. Dove ti alleni? Nome del tuo allenatore?

 

Faccio parte del Sitsongpeenong Muaythai Camp di Bangkok e mi sono trasferito lì per allenarmi nel 2009 quando avevo 17 anni.

 

I miei istruttori del Team Sitsongpeenong sono:

Monlit Sitphodaeng, Jakkrit Fairtex, Tong Sitsongpeenong, Phaniang Poontharat (allenatore di boxe) e Aziz Nabih della Sitan Gym, NY (USA).

 

 

  1. Quanti match hai fino ad ora? Muay Thai e Kick Boxing?

 

Il mio record di combattimento professionale ufficiale è:

159 combattimenti – 123 vittorie (32 KO) – 31 sconfitte – 5 pareggi (32 KO)

 

La mia prima battaglia in Kickboxing Rules è stata nell’aprile 2013. Da allora ho avuto 37 incontri di Kickboxing.

 

Il mio record di combattimento di kickboxing professionale è:

37 combattimenti – 32 vittorie (10 KO) – 5 sconfitte

 

 

                  4 Quali titoli hai vinto in Muay Thai e quali titoli KB?

 

Titoli precedenti:

  • GLORY Lightweight World Champion (70kg) – 2016-2019

  • YiLong Challenge Tournament Champion, 2017 (71kg)

  • Campione del mondo WLF (Wu Lin Feng), 2017 (71 kg)

  • GLORY 28 Lightweight Contender Tournament Champion, 2016 (70kg)

  • Kunlun Fight 2016 World Championship Top 16/4-Man Tournament (70kg)

  • Fight League – Grand Prix 8-Man Tournament Champion, 2015 (70kg)

  • GLORY 22 Campione del torneo contendente leggero, 2015 (70 kg)

  • Kunlun Fight World Max 4-Man Tournament Champion, 2015 a 70 kg

  • Lumpinee Stadium Welterweight Champion, 2014 (147lbs)

  • Nuit Des Champions 4-Man Tournament Champion, 2014 (regole K-1 a 70 kg)

  • Campione del torneo Toyota Vigo 8-Man, 2013 (70 kg)

  • Champions Club “1 – King” 4-Man Tournament Champion, 2013 (70kg)

  • Toyota 8-Man Tournament Champion, 2012 (67kg)

  • Thailand (PAT) Welterweight Champion, 2012 (147lbs)

  • Nuit Des Titans 4-Man Tournament Champion, 2010 (63,5 kg)

 

Realizzazioni / Premi:

  • Premiato nel 2018 – GLORY Fighter of the Year

  • 2018 nominato rappresentante ufficiale: ambasciatore dello sport Thailandia – Cina

  • 2017 Sports Writers Association of Thailand – International Muaythai Ambassador

  • 2015 Combat Press Kickboxing Awards – Combattente dell’anno

  • 2015 Sports Writers Association of Thailand – International Muaythai Ambassador

  • 2014 BoxeMag miglior combattente internazionale dell’anno

 

 

  1. Quando è stato l’ultimo combattimento a Lumpinee o Rajadamnern? Chi era il tuo avversario e il risultato?

 

28 ott 2014 – Sitthichai vs Maruay Sitjaepond (145 / 147lbs), Vinto al 4 round per TKO

  • Difesa del Titolo di campione Thailandese welter (PAT) (147lbs)

  • Vittoria del titolo vacante del Lumpinee Welter (147lbs)

Ho difeso il mio titolo di campione della Thailandia dei pesi welter (PAT) e ho conquistato il titolo del Lumpinee vacante. Ho dato un vantaggio di 2 kg al mio avversario Maruay Sitjaepond, AKA Sokkraw Petchyindee Muaythai Academy (il suo attuale nome di combattimento).

 

 

                 6 Cosa ti piace della Kick Boxing? Niente gomiti, niente clinch o cosa?

 

Il mio stile di combattimento differisce dalle regole della Muaythai (il clinch e le ginocchiate non mi piacciono) combinato con l’esperienza che ho acquisito nel pugilato amatoriale per il Royal Thai Army. Faccio parte di una piccola minoranza di pugili thailandesi naturalmente adatti a combattere secondo le regole del kickboxing. Essendo un mancino e con tanti match ed esperienza, godo anche un ulteriore vantaggio rispetto agli avversari stranieri.

 

 

  1. Spesso combatti all’estero. Quali differenze vedi tra combattimenti in Thailandia e fuori?

 

Sì, ho avuto la fortuna e l’opportunità di combattere all’estero all’inizio della mia carriera. A partire dal 2010 all’età di 19 anni (10 anni). In quel periodo ho combattuto in oltre 35 eventi all’estero. Quindi sono abituato a prepararmi per combattimenti fuori dalla Thailandia. Il che ha contribuito al mio successo.

 

Beh, ovviamente il premio in denaro è molto meglio di quello che potrei fare in Tailandia. E il potenziale per il successo nella Kickboxing è maggiore di quello che avrei avuto solo con la Muaythai.

 

 

  1. Conosci Giorgio Petrosyan? Giorgio è considerato il miglior kickboxer di tutti i tempi ed è italiano? Ti piacerebbe combattere contro di lui?

 

Sì, certo che conosco Giorgio Petrosyan, ci siamo incontrati alcune volte in passato a diversi eventi. Sono ben consapevole di ciò che ha realizzato nello nostro sport.

 

Lo considero non solo il miglior Kickboxer @70kg di sempre, ma anche il miglior Kickboxer ‘pound for pound’ di tutti i tempi. Il confronto l’ho fatto tra i 10 migliori kickboxer di tutti i tempi, indipendentemente dalla categoria di peso e considerando tutti all’apice della loro carriera. Prendendo tutto in considerazione. Giorgio Petrosyan sarebbe semplicemente un fuoriclasse di livello unico e per conto suo. Come Saenchai era nella Muaythai.

 

Penso che condividiamo alcune somiglianze, non solo perché siamo entrambi mancini, ma anche nello stile di combattimento e carattere. Per me, lo stile di combattimento di Giorgio è stato il miglior esempio che ho dovuto studiare e da cui imparare. È anche una persona molto umile e con i piedi per terra nonostante sia una Superstar così grande e un famoso campione di kickboxing.

 

Sì, certo che vorrei affrontarlo. Per essere considerato il migliore devi combattere con i migliori. Fortunatamente per me, penso di avere maggiori possibilità di vincere ora che ha Lui ha superato il suo periodo di massimo splendore.

 

  1. L’Italia non è una terra fortunata per te, alla tua prima apparizione in Italia a Milano accompagnato da Roberto Gallo Cassarino, hai perso. Cosa ricordi di quel match con Enriko Gogokhia?

 

Sì, l’Italia non è sicuramente una terra/paese fortunato non solo per me, ma anche per gli altri Thailandesi che combattono  negli stessi eventi, tra cui alcuni dei miei compagni di squadra del camp Sitsongpeenong Muaythai.

 

Il match contro Enriko Gogokhia non è stata solo la mia prima partecipazione in un evento in Italia. È stato anche il mio primo match con le regole di kickboxing.

 

Secondo me, ho fatto abbastanza per vincere quel match. Enriko è stato più l’aggressivo e la maggior parte di suoi attacchi si basava sul pugni. Che erano per lo più inefficaci. Io ho usato delle buone combinazioni di pugni, calci e ginocchia che erano più efficaci. Dopo aver visto di nuovo il video. È stato un match equilibrato ma credo di aver vinto.

 

  1. Ora che hai lasciato Glory e sei in ONE, quale sarà il tuo prossimo obiettivo?

 

Ovviamente, sono contento di poter combattere più spesso in futuro dopo aver firmato con ONE. Il mio obiettivo è vincere ogni match contro i migliori Kickboxer in ONE fino a diventare campione di Kickboxing dei 70 kg.

 

 

  1. Vogliamo vederti combattere in Italia il prima possibile, pensi che accadrà?

 

No, non credo che avrò l’opportunità di combattere di nuovo in Italia dopo aver firmato con ONE.

 

Dopo la vergognosa decisione nel mio match contro Robin Van Rosmalen per il Glory Lightweight Championship al GLORY 25 di Milano. Che è stato giudicato a favore di RVM dai giudici nonostante io avessi dominato il match e vinto facilmente quasi ogni round.

 

Mi ha lasciato una brutta impressione che ho ancora nella mente e non dimenticherò. Sicuramente sento che l’Italia non è un posto fortunato in cui combattere.

 

 

 

Vedremo come andrà a finire, amici

Stay tuned

 

Dp

Categoria
KICKBOXINGMUAY THAI

ARTICOLI COLLEGATI