RIZIN 14: un occhio alla punta delle MMA Nipponiche

Per questo 31 Dicembre, la nota promotion giapponese RIZIN, ha preparato un doppio evento. Il primo, denominato RIZIN Heisei’s Last Yarennoka!, si terrà il giorno prima del vero e proprio RIZIN 14, e presenterà 7 match in totale, di cui due di kickboxing e cinque di MMA.

Fra i cinque di MMA, è sicuramente notevole il Main Event. Vedrà il ritorno del veterano Tatsuya Kawajiri (36-12-2), fighter storico con esperienza in UFC e varie altre grandi promotion come Pride e DREAM. Fighter dall’indubbio valore, a 40anni, affronta un altro veterano, Satoru Kitaoka (41-18-9). 38enne con enorme esperienza soprattutto nel Pancrase, importante circuito giapponese del quale è stato a lungo tempo nome di punta.

Ormai entrambi lontani dai loro momenti migliori, possono tuttavia dare senso a una serata che potrebbe essere interessante anche per la presenza di alcuni ottimi prospetti.

Negli altri match infatti possiamo andare ad individuare Kai Asakura (11-1), che fronteggerà il solido sudcoreano Je Hoon Moon (11-11) e Mikuru Asakura (8-1) che se la vedrà col veterano Takeshi Inoue (24-11).

Due match interessanti, soprattutto il secondo, che ci daranno modo di testare la crescita di due dei migliori prospetti giapponesi al momento.

Interessante anche il match fra pesi piuma femminili fra Kana Watanabe (4-0-1) e Shizuka Sugiyama (16-5-1), due ottime atlete.

Passando però al RIZIN 14 vero e proprio, troviamo una serie di match davvero ottimi.

A partire dal ritorno di Floyd Mayweather Jr. che affronterà il talentuoso Tenshin Nasukawa in un match di esibizione di boxe sui tre round, del quale però parleremo in un articolo apposito.

Rimanendo sulle MMA, in questo evento vengono assegnati due titoli. Il titolo femminile pesi atomo, per ragazze al limite delle 105 libbre, e il titolo pesi gallo maschile.

Partendo da quest’ultimo, che sarà il main event di serata, vediamo impegnati due atleti veramente al top.

Il primo è il noto Kyoji Horiguchi (25-2). Fenomeno totale che viene da 10 vittorie di fila ottenute contro ottimi fighters, di cui 3 di queste in UFC, dove è complessivamente 7-1, con una sola sconfitta subita dal leggendario Demetrious Johnson. Atleta proveniente dal Karate, è uno degli striker più formidabili delle categorie leggere, e a soli 28 anni ha ancora tempo per compiere altre imprese.

E di impresa si tratterà anche il 31 dicembre, quando affronterà Darrion Caldwell(12-1). Ex campione Bellator e atleta solidissimo dotato di un wrestling di primissima fascia. Match che si prospetta di livello assoluto e che potrebbe figurare in varie main card UFC senza alcun problema.

L’altro match titolato, seppur di livello complessivamente inferiore, se inquadrato nella categoria stessa è semplicemente incredibile.

Kanna Asakura (13-2), grappler 21enne devastante è legittimamente una delle più forti fighter alle 105 libbre di sempre nonostante sia appena una ragazza. Mentre la sua avversaria, la 36enne Ayaka Hamasaki (16-2), è stata campionessa Invicta FC. Ha dimostrato di poter avere una carriera leggendaria anche nella categoria superiore (115 lbs), vista la difficoltà nel trovare avversarie degne nella sua categoria.

Match femminile storico che purtroppo, non esistendo la categoria alle 105lbs in UFC è costretto a tenersi in una cornice che, seppur di alto livello, resta comunque inferiore a quanto queste meriterebbero.

I match più interessanti sono poi i seguenti:
  • Il match fra Prochazka (22-3-1) e Brandon Halsey (12-4) al limite delle 205lbs, due dei migliori pesi massimi leggeri fuori dalla UFC. Soprattutto il primo che a 26 anni potrebbe ancora essere lontano dal suo picco e che sarebbe interessante vedere proprio in UFC, magari auspicando una sua vittoria in questo match contro l’ex campione Bellator Halsey, fighter formidabile che ha battuto nomi davvero importanti in carriera.
  • Quello fra i due pesi leggeri Daron Cruickshank (22-10), veterano UFC con 13 match nella prima promotion al mondo, e Damien Brown (17-12), veterano australiano anch’esso con esperienza UFC, nella quale ha combattuto 6 match.
  • La fiammeggiante sfida fra altri due leggeri spettacolari come Yusuke Yachi (20-7), ex campione Shooto e Johnny Case (24-6-1), ex fighter UFC (4-2) molto forte e ancora al picco, match che potrebbe riservare discrete sorprese per la tendenza di entrambi i fighters a trovare chiusure di match spettacolari.
  • Vi è poi la battaglia fra Yuki Motoya (22-5), uno dei più grandi prospetti fra i pesi gallo giapponesi, campione in carica DEEP, e l’ex UFC Justin Scoggins (11-5), fighter dal record non altisonante ma molto molto completo ed esperto nonostante i 26 anni di età.
  • Infine interessante il match fra il veterano UFC Ulka Sasaki (21-6-2), uno dei pesi mosca più forti al mondo e Manel Kape (12-3), peso mosca portoghese ancora non noto ai più che però sta ottenendo ottime vittorie in RIZIN, attestantosi, a soli 25 anni, fra i migliori fighter della sua categoria.
  • Per ultimo, è importante accennare al ritorno della leggendaria Gabrielle Garcia (5-0). Fra le più importanti cinture nere del BJJ, che affronta però ancora un’avversaria di comodo, la brasiliana Barbara Nepomuceno. Kickboxer di buon livello che è però all’esordio nelle MMA. Sostanzialmente un freakshow.

Sul livello complessivo poco da dire. È un evento davvero interessante. Il Rizin che è riuscito, in qualche anno, a costruire un roster interessante, soprattutto nelle categorie inferiori, dove conta alcuni dei migliori fighters al mondo.

I freakshow sono ancora presenti, ma le battaglie “vere” ci sono e sono di alto livello. Personalmente penso sia interessante seguire questi atleti, soprattutto perché nomi come Kyoji Horiguchi hanno pochi rivali anche in UFC.

Categoria
ALTRE PROMOTIONMMA

ARTICOLI COLLEGATI