Professional Fighters League

Tempo di Playoff!

La Professional Fighters League, abbreviata in PFL, prendendo spunto da altre promotion che già utilizzano un format simile

Playoff è una parola che è piuttosto raro sentire in ambito di MMA, ma ben più comune in tutti gli altri sport made in USA.

I Team NBA, NFL, MLB e via dicendo, ogni anno si affrontano inizialmente nella regular season, un vero e proprio campionato atto a far emergere le migliori franchigie.

Le migliori di queste, a fine anno, si battono nei playoff: scontri diretti, spesso su più partite, che vanno a decretare poi i campioni di quella stagione sportiva.

Può questo sistema essere applicato alle MMA?

La Professional Fighters League, abbreviata in PFL, prendendo spunto da altre promotion che già utilizzano un format simile, punta a dimostrare che un sistema simile può essere vincente anche all’interno della gabbia.

Nata dalle ceneri delle WSOF, le World Series Of Fighting, che per un bel periodo si erano imposte come alternativa a UFC e Bellator, ha il chiaro obiettivo di imporsi nella scena con un sistema di Regular Season-Playoff, aiutata da ingenti fondi e un monte premi finale di 10 milioni di dollari.

Somma enorme anche per la UFC, spesso criticata per delle borse non proprio adatte a sportivi del massimo livello.

Per il primo anno, ormai arrivato ai Playoff, sono stati reclutati vari fighters di altissimo livello in sei categorie di peso diverse.

Veterani UFC e Bellator, ex fighters WSOF, prospetti USA ed europei si sono dati battaglia per 7 eventi divisi fra Luglio ed Agosto per andare a stabilire chi fossero i migliori 8 di ogni categoria.

Due match a testa, tre punti per una vittoria, un punto per un pareggio in pieno stile calcistico, ma punti bonus se il match finisce prima del limite: tre punti per uno stop al primo round, due punti al secondo e uno al terzo.

Questo sistema ha portato ovviamente i fighters a battersi per cercare di chiudere i match prima del limite, infuocando la gabbia con tanti match spettacolari.

Il primo evento dei playoff si terrà il 5 ottobre

Eletti ora i migliori otto di ogni categoria, si passa ai Playoff, divisi in tre eventi in ottobre, prima delle finali che si terranno il 31 dicembre.

Quarti di finale e semifinali si terranno lo stesso giorno, due round da 5 minuti per i quarti di finale, tre round da 5 minuti per le semifinali.

Le sei finali invece saranno combattute sul format 5×5, cinque round da cinque minuti.

Il primo evento dei playoff si terrà il 5 ottobre, e vi combatteranno pesi piuma e pesi massimi, nei due successivi del 13 e del 20 ottobre, si batteranno poi rispettivamente leggeri/massimi leggeri e Welter/Medi, in tutto arricchito dalle battaglie dei sostituti, che subentreranno in caso di infortuni.

Già dal primo evento del 5 ottobre, ci si aspettano grandi battaglie, alcuni dei nomi in gioco sono veramente notevoli.

Nei prossimi giorni vi aiuteremo a conoscere meglio i vari singoli atleti, preparandovi ad un evento molto particolare e dal livello altissimo.

Categoria
MMAPFL

ARTICOLI COLLEGATI

  • Luca Leva: “siamo tutti parte di una grande famiglia”

    Oggi incontriamo un personaggio che non ha bisogno di tante presentazioni.  Una vita passata nella boxe prima di allargare i confini e dedicarsi anche a kickboxe e MMA.  Il...
  • MMA

    UFC on ESPN+ 24: Promossi e Bocciati

    L’ultima card UFC è ormai alle porte; tanti match interessanti, un evento godibilissimo con ben 4 debuttanti UFC e tanti risultati inaspettati. Cerchiamo di analizzare chi ha performato meglio...
  • MMA

    Il ritorno del Re senza corona

    E cosi’ sta per tornare. Non pensavate mica che il match con Khabib fosse l’ultimo e che Notorious sarebbe rimasto per sempre fuori dall’ottagono, vero?  Era dannatamente improbabile, serviva...
  • MMA

    McGregor e gli altri a UFC 246

    Pochi giorni ancora ci separano dal primo evento UFC del 2020. La promotion numero uno al mondo in ambito MMA riparte da Las Vegas nella notte italiana tra sabato...