Poche soddisfazioni nel big saturday di MMA per noi italiani

Era il big saturday per le MMA italiane: un italiano in UFC, uno in Bellator e vari altri atleti di livello impegnati in patria, vediamo come è andata.

Purtroppo non è andata bene ad Alessio Di Chirico , sconfitto ai punti da Holland.  Sul match si è già detto, per noi è un 30-27 abbastanza comodo per il fighter romano,  cosa possano averci visto di diverso i giudici è un mistero. Negli ultimi mesi abbiamo già assistito a  una lunga sequela di topiche arbitrali o di giudizio, vedremo di contattare qualche personaggio di rilevo di quell’ambiente per chiedere lumi in merito.

Anche Ale Botti esce sconfitto dal suo match in Bellator,  perdendo per sottomissione da Brazier al terzo round. Onore al fighter brianzolo che ha accettato un match in short notice e che certo non poteva essere al top, oltretutto le foto del weigh in erano inquietanti perchè mostravano un Brazier notevolmente più grosso del nostro atleta. Ci ha provato e la prestazione non è stata negativa, speriamo che basti per assicurargli un posto nella card di Bellator Milano, a ottobre.

A Padova avevamo alcuni atleti importanti impegnati, la prima menzione va a Brinzan, atleta che parla poco ma picchia tanto,  vince il settimo match consecutivo e ci sembra più che pronto per un palcoscenico internazionale

Nosiglia vince facile contro un avversario che, onestamente, non era al suo livello.  Ora ci aspettiamo un deciso salto in avanti nel livello di difficoltà perchè Walking Dead è una delle carte migliori in prospettiva big promotion, ma i match di 30 secondi gli servono a poco

Anche l’avversario di Zecchini probabilmente non era al suo livello, ma in questo caso l’Angelo Veneziano era al rientro dall’infortunio a CW, un test match ci può anche stare. Oltretutto ci dicono di un Manolo particolarmente preciso e tranquillo nel fare il suo lavoro,  continua il percorso di crescita.

Non amo per nulla vedere gli ultra quarantenni nelle gabbie professionistiche perchè sarebbe meglio dare gli slot disponibili ai giovani,  ma ammetto che Locicero sta facendo di tutto per farmi ricredere: un vero duro, peccato per l’anagrafe perchè ha indubbiamente delle capacità, la sua vittoria di ieri è l’ultimo esempio

Bel match tra Percy Herrera e Silvano Bolognani. Vince il primo ma facciamo i complimenti a Silver per la dichiarazione post match: “e’ stato più bravo lui”,  ormai si è visto che anche nel nobile mondo degli sdc è difficile trovare una simile serenità e onestà di giudizio.

Vince Ciardo a Invictus Arena. Il ragazzo è molto chiacchierato e si sta ritagliando un suo spazio nelle attenzioni degli osservatori. Ovviamente sono ancora tanti gli scalini da salire, ma la stoffa c’è tutta.

 

DIspiace perchè usciamo sconfitti sia da UFC che da Bellator anche se con grandi attenuanti. Non è un periodo fortunato, quasi tutti gli atleti impegnati in top promotion nelle ultime settimane per un motivo o per l’altro hanno perso. Un caso? Una semplice statistica? Uno step molto impegnativo per parecchi atleti che non sono adeguatamente testati per stare  quel livello? Vedremo di scoprirlo in futuro, ma nel frattempo sempre forza Italia.

Stay tuned, amici

DP

 

 

Categoria
MMA

ARTICOLI COLLEGATI