Pagliariccio: “sono gli avversari a doversi adattare al mio stile”

intervista al giovane fighter che andrà contro Luca Panzetta a ICF 7

Per me è il Golden Boy,  fin dalla prima volta che l’ho visto combattere,  So perfettamente che il suo nickname è O’Scugnizz in onore delle sue radici ma, sarà per l’età, sarà per l’aria seria ed educata da bravo ragazzo,  per me resta il Golden Boy.

Sto parlando di Tanio Pagliariccio,  giovane fighter griffato Ludus Magnum che si è ritagliato uno spazio nelle attenzioni  degli appassionati.  Imbattuto,  ha mostrato ottime doti e una naturale propensione al combattimento in gabbia.  Al momento nessuno può prevedere fin dove potrà arrivare, probabilmente neppure lui,  di certo molto in alto se manterrà applicazione e focus negli anni a venire.

A ICF 7, evento che si svolgerà a Galliate il prossimo 9 febbraio,  è atteso da un match complicato, senza voler mancare di rispetto a nessuno, Luca Panzetta è di certo a un livello superiore rispetto agli avversari passati di Tanio. Si alza l’asticella, insomma, come è giusto che sia.  L’ho contattato per conoscere le sue sensazioni in vista di questo importante appuntamento.

FZ: Ciao Tanio, piacere di averti nuovamente qui

Pagliariccio: Ciao, grazie a voi

FZ: Allora,  manca poco al match,  come sta andando la preparazione?

Pagliariccio: La preparazione va alla grande, mi sento davvero bene. Sto seguendo alla lettera un grandissimo lavoro con tutto il mio Team.

FZ: 20 anni e mezzo,  3 match vinti in poco meno di un anno, imbattuto: stai andando alla grande! Sono risultati in linea con le tue aspettative a questo punto iniziale della tua carriera?

Pagliariccio: Sono soddisfattissimo e voglio continuare su questa strada. Quello che ho ottenuto  e’ quello che volevo, che avevamo pianificato

FZ: Facciamo un passo indietro al tuo ultimo match (con Facundo a ICF 4). Sarò sincero,  non mi hai entusiasmato anche se hai vinto bene. Hai avuto difficoltà inaspettate?

PagliariccioIn quel match non mi sentivo al top. Ho fatto l’errore grave di arrivare da Miami solo 4 giorni prima del match ed ho sofferto molto il Jet Lag, ma non vuole essere una scusa.  Il mio avversario era molto bravo e determinato, molto imprevedibile. Onore a Facundo.

FZ: Essenzialmente ti ritengo un fighter completo anche se alla tua età hai enormi margini di miglioramento. Dove credi di doverti applicare maggiormente in questa fase? Potenza, velocità, tecniche, gestione?

Pagliariccio:  Dal mio arrivo a Milano in Ludus Magnum, sotto la supervisione del mio HeadCoach Omar ,abbiamo sempre lavorato per migliorare di continuo in tutti i campi. Non mi sento di aver delle carenze esagerate in un settore rispetto ad un altro, il nostro obbiettivo è quello di essere al 100% in qualsiasi campo. Continuando su questa strada sono certo che arriveremo ad essere completi , ma senza aver fretta, vogliamo fare le cose fatte perfettamente, senza tralasciare alcun dettaglio indietro.

FZ: Veniamo al match che ti aspetta. Conosci il tuo avversario? Cosa pensi di lui?

PagliariccioConosco molto bene Luca , sia come fighter che come persona.  Arriva da un ottimo team ed ho il massimo rispetto per lui e per loro.

FZ: Che ti,po di match prevedi? Lui è in genere aggressivo, predilige gli scambi a viso aperto, sei pronto?

Pagliariccio: Lui ha avuto un bel passato nel pugilato. Sicuramente e’ molto più aggressivo di me, ma questo non mi fa paura, tutt’altro.  Non vedo l’ora di entrare in quella gabbia, sono pronto a qualsiasi tipo di match. Come già detto più volte, sono gli avversari a doversi adattarsi al mio stile.

FZ: Pensi che la categoria di peso attuale sia quella dove combatterai sempre o in futuro potresti cambiare?

PagliariccioNonostante il mio corpo stia cambiando in una maniera spaventosa, credo proprio che rimarrò nei 61 kg. È una categoria molto stimolante per la qualità dei suoi fighters.

FZ: Ultima domanda: facciamo un salto avanti di un anno,  a gennaio 2020 sarai soddisfatto se?

Pagliariccio Sono già  soddisfatto del mio passato e del mio presente. Non so cosa sarà di me nel 2020 , ma so di certo che farò tutto il possibile per arrivare ad essere orgoglioso di me stesso per quella data.

 

Ringraziamo Tanio per la grande disponibilità,  per vederlo all’opera l’appuntamento è fissato: ICF 7. 9 febbraio a Galliate.  Appuntamento da non perdere.

Stay tuned. amici

Dp

Categoria
ITALIAN CAGE FIGHTINGMMAMMA ITALIANE

ARTICOLI COLLEGATI