Oktagon, tutti i match i pronostici e valutazione generale dell’evento

Il momento è arrivato,  Oktagon è alle porte. Tra pochi giorni al PalaCandy di Monza si svolgerà quello che per importanza e tradizione è da considerare il gala di arti marziali più importante in Italia.  Mai come quest anno l’evento si presenta eterogeneo: 19 match in rappresentanza di 5 diverse discipline:  kickboxe, muay thai, savate, mma e grappling.  Via con la consueta carrellata di pronostici, ricordando che alla fine è un gioco e che…i pronostici li azzecca tutti chi non li fa.

Armen Petrosyan vs Jordan Watson: Il più giovane dei fratelli Petrosyan deve difendere la sua cintura di campione del mondo ISKA dall’assalto di Watson, che molti ricorderanno sconfitto a Firenze da Giorgio per ko. Match che si preannuncia equilibrato e difficile da pronosticare, certo la favolosa performance di Sami Sana di qualche giorno fa a ONE rivaluta anche la sconfitta che patì Armen col transalpino. Oltretutto il nostro fighter combatte in casa e Watson sarebbe stato ancora più temibile se avessero combattuto di muay thai.  Pronostico:  vado con Armen.

Martine Michieletto vs Veronica Vernocchi: molto si è detto di questo match, in FZ abbiamo pubblicato il parere non proprio favorevole del M. Morelli che ha spiegato con garbo e motivazioni serie perchè non lo vede di buon occhio. Ma, va detto, il fighting non è solo logica, alcune volte è giusto che il cuore prenda il sopravvento e si vada in cerca dell’irrazionale e della leggenda. Per me questo è il caso, la carriera e lo spessore di Veronica obbligavano a darle il più prestigioso dei ring per quello che sarà (probabilmente) il suo ultimo match. Non meritava nulla di meno e se esiste una che può sovvertire un pronostico, questa è lei. Poi ovvio, vediamo tutti cosa è diventata Martine. Pronostico: la ragione dice Michieletto,  ma attenzione….

Mustapha Haida vs Elder Lopes:  altro fighter nostrano che deve difendere la cintura ISKA. Mustapha viene dalla buona prestazione offerta contro Holzken a ONE, Lopes ha inaspettatamente battuto John Wayne Parr e si è guadagnato questa chance. Certo un match contro Gunslinger avrebbe avuto un impatto diverso ma anche così lo spettacolo non dovrebbe mancare. Pronostico per Haida.

Mirko Flumeri vs Salvatore Castro: bel match tra due atleti che hanno già raggiunto livelli internazionali e conquistato cinture.  Flumeri è in grande crescita e ama la battaglia,  Castro ha rubato la scena a Petrosyanmania contro Arquiquil.  Pronostico difficile, il match potrebbe prendere qualunque direzione, si va con Mirko

Davide Armanini vs Diogo Calado:  questo è veramente difficile. Armanini ha avuto i suoi grattacapi a Enfusion con Van den Ent ma è riuscito a uscirne vincitore, ora se possibile alza ulteriormente l’asticella perchè Calado ha affrontato il top mondiale. In caso di vittoria Armanini entrerà nell’elite di specialità e con un numero di match piuttosto limitato alle spalle.  La potenza dei suoi colpi è risaputa, speriamo per lui che riesca a prevalere. Lo status attuale però impone di dare Calado come favorito nel pronostico.

Manasak vs Kevin Martinez:  Il fighter thailandese è uno dei grandi nomi in patria, forte delle sue 167 vittorie su 200 match e del titolo al Rajadamnern. Contro di lui uno dei migliori europei, Martinez ha esperienza e titoli per dare battaglia ma il pronostico dice Manasak.

Sveva Melillo vs Monika Kucinic: altro match griffato Lion Fight. Grande occasione per Sveva di farsi notare anche dal pubblico USA, dopo essere arrivata nell’elite italiana ed europea di specialità. Dovrà battere la slovena Kucinic, osso duro che ha già combattuto nelle principali promotion e ha stile molto aggressivo. Pronostico: si va con Sveva, è il suo momento.

Enrico Carrara vs Alex Bublea: Ancora Lion Fight sugli scudi: ho un debole per The Fog,  mi piace tutto di lui, dalla ricerca dello spettacolo con gli ingressi mascherati sul ring, fino alla tecnica sopraffina. Bublea è atleta di livello ma Enrico è pronto per un tentativo in qualche promotion veramente grande (ONE, la stessa Lion Fight?) Pronostico: The Fog senza dubbio

Matteo Musarò vs Jacopo Tarantino: Match  per Lion Fight tra due atleti molto aggressivi e che di certo non si faranno pregare per dare battaglia. Pronostico arduo, ma scelgo Musarò: mi sembra che al momento abbia lo status migliore anche se Tarantino ha impressionato alle ultime uscite.

Alex Ajouatsa vs Pavel Diac: questo match (sempre Lion Fight) potrebbe essere la sorpresa della card perchè i due interpreti hanno caratteristiche che si combinano bene. Ajouatsa ha dimostrato varie volte la sua esplosività, non ha problemi di stamina e migliora a livello tecnico ogni volta che combatte. Diac lo avevo sottovalutato contro Tieni all’ultima uscita, invece ha impressionato e questa volta voglio appoggiarlo nel pronostico, ma è veramente match equilibrato.

Mattia Faraoni vs Raffaele Vitale: candidato numero 1 al match of the night. Entrambi esplosivi e aggressivi, potrebbero andare ai punti come finire il tutto in pochissimi secondi. Lo scorso anno vinse Vitale ma Faraoni fu molto limitato da un infortunio patito a inizio match. Due grandi guerrieri, due ragazzi molto simpatici, due campioni: vorremmo non ci fosse uno sconfitto, dovendo pronosticare vado con Faraoni: lo scorso anno ha dovuto masticare amaro e la rabbia potrebbe essere la benzina che gli darà una spinta in più, ma è veramente aperta.

Alex Negrea vs Luca Andreani:  pure questo è stuzzicante.  Negrea ha fatto vedere miglioramenti da quando è nel Team Petrosyan e sarà cresciuto ancora, oltretutto è avvezzo ormai a combattere a certi livelli.  Andreani è sempre stato chiacchierato come un talento purissimo e potrebbe essere la chance della carriera per lui. Negrea combatterà nel modo che conosce, andando avanti, ma dovrà pagare un prezzo per raggiungere la corta distanza visto che Andreani ha leve particolarmente lunghe e sa come usarle.  Pronostico: vado con Negrea non fosse altro per l’esperienza, ma ci potrebbe stare l’upset.

Roberto Gheorghita vs Domenico Lomurno: Numero 1 contro numero 2 del ranking Fight1, di certo lo spettacolo non mancherà. Lomurno è atleta che ci piace ma il pronostico è per Titano Gheoghita, per me pronto per i palcoscenici internazionali.

Yingjiang Zhou vs Brandon Viera: Devo ammettere che non li conosco molto bene e dovrò rimediare. Mi affido agli ultimi risultati e affido il pronostico al fighter cinese

Luca Anacoreta vs Efraim Silva:  solo il fatto di vedere il grappling a Oktagon è un evento.  Si affrontano Ancaoreta, atleta che non ha bisogno di presentazioni ed Efraim Viera che è uscito vittorioso dal torneo Ichiban di Fight Clubbing.   Speriamo che il pubblico si appassioni e che questa sia una prima volta di tante. Pronostico per Luca.

Orion Lombardi vs Francesco Cesaro: secondo match di grappling della card. Non li conosco,  col pronostico vado con Lombardi, vincitore del torneo Ichiban

Aldo Cirillo vs Ouadia Tergui: primo dei due match di mixed martial arts. Abbinamento interessante, Tergui prima dell’infortunio patito a Venator era uno degli atleti di punta del movimento, poi è stato fuori a lungo e cerca di riproporsi, da vedere le sue reali condizioni. Anche Cirillo ha avuto i suoi problemi ma ha combattuto di recente e quindi lo do favorito immaginandolo più rodato

Giuseppe Ruotolo vs Giacomo Michelis: secondo match di MMA, si affrontano Ares Ruotolo, atleta che è entrato nelle principali gabbie italiane e il vincitore delle selezioni, il ligure Michelis.  Esperienza contro esuberanza, alla fine si può riassumere così, il pronostico cade su Ruotolo in virtù del nome degli avversari affrontati in carriera ma Michelis ha la grande occasione di entrare nel novero dei grandi prospetti italiani

Kevin Albertus vs Giovanni Spanu:  eccolo, il match di savate. Ad affrontarsi il ligure Giovanni Spanu, vincitore delle selezioni, e il fuoriclasse francese Albertus. Il pronostico non può non andare al transalpino che oltretutto combatte nella sua specialità mentre Spanu alla savate è un po “prestato”. Ma Giovanni in carriera ha dato le sue migliori linee proprio contro gli avversari più quotati, l’augurio è che riesca a farlo anche stavolta.

 

VALUTAZIONI GENERALI

Tranquilli, come detto all’inizio Oktagon resta l’evento top fra i gala di sdc italiani, anche se non siamo a una edizione da “tempi d’oro” come quelle dei primi anni 2000,  neppure tanto vicino. L’assenza di Giorgio Petrosyan (e anche Sakara) è molto pesante, i nomi quotati non mancano ma se andiamo a vedere quello più di spessore tra gli ospiti stranieri è Albertus, che combatterà di savate a inizio card. Anche Manasak ci incuriosisce ma l’abbinamento con atleta italiano avrebbe avuto ben altro fascino, così è un po troppo per addetti ai lavori. Diciamo che Oktagon resta al primo posto ma la concorrenza non dorme e non è poi così lontana, penso a Thaiboxemania ad esempio, che come tasso tecnico non era certo inferiore, ma anche Enfusion Roma, Petrosyanmania che aveva molti atleti che combatteranno sabato più Giorgio.  Come già detto la varietà di discipline mi piace perchè rende il gala divertente,  la parte MMA non è male anche se non ci sono i veri big italiani.  Un appunto devo farlo, Cirillo è in card sia a Oktagon che la settimana successiva al Bandit,  cosa che per parecchi e ovvi motivi non mi piace tanto, a partire dalla salute stessa dell’atleta.  Spero che il grappling abbia successo e che ovviamente le cinture in palio restino in Italia.

Tutti a Monza dunque, il momento è giunto.

Stay tuned, amici

DP

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria
KICKBOXINGMMAMUAY THAIOktagon

ARTICOLI COLLEGATI