Ngannou

Ngannou vs Velasquez è la card della svolta, forse

Quella che andrà in scena stasera è ben più di una card di MMA. Alla Talking Stick Resort Arena (Phoenix, Arizona) nel main event di UFC on ESPN 1 infatti vedremo salire nell’ottagono il presente, il passato e il futuro che fatica a ingranare di una categoria, quella dei pesi massimi, da troppo tempo in fase di stallo dopo l’egemonia di Miocic prima, e di Cormier poi.

La card

Calvillo

La card è interessante nella sua interezza, partendo da Andre Fili vs Myles Jury in apertura nei pesi piuma. Due atleti di indiscussa esperienza e che sapranno sicuramente intrattenere il pubblico trepidante in vista del main event.

A seguire nei welter abbiamo Vicente Luque vs Bryan Barbarena, altro incontro di veterani dell’ottagono, e a completare la card:

Alex Caceres vs Kron Gracie
James Vick vs Paul Felder

Menzione particolare per il solo match al femminile della main card tra Cortney Casey e Cynthia Calvillo. Con quest’ultima che dopo la prima sconfitta in carriera subita a UFC 219 per mano di Carla Esparza, ha ricominciato la sua scalata nei ranking in attesa del match della svolta.

Main event

Torniamo però al main event. Da un lato quel Francis Ngannou che dopo una scalata repentina e inaspettata dei ranking si è bruciato la chance titolata in un match che ha mostrato tutti i suoi limiti, e che lo ha costretto a ricostruire da zero tutto il suo percorso in UFC. Un fighter fortissimo nei primi 5-8 minuti di incontro, ma che se non riesce a chiudere vede pian piano sfumare tutta la sua forza.

Dall’altro sua maestà Cain Velasquez, un fighter che non ha bisogno di presentazioni e che ha scritto pagine importanti della storia di questo sport. Un atleta però che non combatte dal 9 luglio 2016 e che deve dimostrare di non aver perso lo smalto.

La vittoria del primo purtroppo non offrirebbe grossi spunti alla promotion americana. Si tratterebbe della vittoria di un fighter attualmente in ascesa ma tagliato fuori dal giro che conta per essersi giocato le sue possibilità troppo recentemente, contro un quasi ex fighter.

Se dovesse vincere Velasquez invece si aprirebbero le porte a infinite soluzioni. Quel possibile match titolato tra lui e Cormier che entrambi i fighter hanno sempre schivato? Una title shot con qualche altro atleta in ascesa?

Ad oggi la top 10 dei massimi è praticamente bloccata. La vittoria del brasiliano è quanto di meglio possa capitare, solo l’ottagono però potrà darci il verdetto.

Categoria
MMAUFC

ARTICOLI COLLEGATI

  • Luca Leva: “siamo tutti parte di una grande famiglia”

    Oggi incontriamo un personaggio che non ha bisogno di tante presentazioni.  Una vita passata nella boxe prima di allargare i confini e dedicarsi anche a kickboxe e MMA.  Il...
  • MMA

    UFC on ESPN+ 24: Promossi e Bocciati

    L’ultima card UFC è ormai alle porte; tanti match interessanti, un evento godibilissimo con ben 4 debuttanti UFC e tanti risultati inaspettati. Cerchiamo di analizzare chi ha performato meglio...
  • MMA

    Il ritorno del Re senza corona

    E cosi’ sta per tornare. Non pensavate mica che il match con Khabib fosse l’ultimo e che Notorious sarebbe rimasto per sempre fuori dall’ottagono, vero?  Era dannatamente improbabile, serviva...
  • MMA

    McGregor e gli altri a UFC 246

    Pochi giorni ancora ci separano dal primo evento UFC del 2020. La promotion numero uno al mondo in ambito MMA riparte da Las Vegas nella notte italiana tra sabato...