MMA ROSA: le signore di Las Vegas

l'altra metà dell'ottagono

Eccoci al nostro recap dei principali match femminili del week end. Anche per quel che riguarda le signore dell’ottagono il centro della scena era a Las Vegas nel contorno di UFC 229. Andiamo a vedere come è andata.

UFC 229 – Las Vegas – USA – 6.10.2018:

Pesi Paglia – Main Card – Michelle Waterson (Usa 15-6) def. Felice Herrig (Usa 14-7)
Arbitro: Jason Herzog
Decisione unanime ( 29-28; 30-27; 30-26) – Nostro cartellino 29-28

L’incontro principale, che ha trovato spazio in apertura della main card ha opposto Michelle Waterson, numero 8 della categoria per UFC alla 9, Felice Herrig. L’incontro si preannunciava equilibrato, con la Herrig leggermente favorita dai bookmakers. Nella pratica invece Michelle ha prevalso abbastanza nettamente ai punti. Decisivo il terzo round, dove, portata a terra alla Herrig ha saputo raggiungerla con molti colpi aggiudicandosi il round. I giudici però sono stati di manica più larga verso Waterson. Infatti ben due dei tre hanno visto tutte le riprese per la trentaduenne di Albuquerque. Chris Lee addirittura le ha assegnato 10-8 la seconda.


Pesi Gallo – Preliminary Card – Aspen Ladd (Usa 6-0) def. Tonya Evinger (Usa 19-7)
Arbitro: Chris Tognoni
TKO 3’26” R1

A nostro parere questo il match femminile più interessante della notte alla T-Mobile Arena. La giovanissima, 23 anni, Aspen Ladd conquista la settima vittoria in altrettanti match da professionista, il sesto prima del limite, il quinto KO. La californiana non ha lasciato spazio alla veterana Evinger, di ritorno nei gallo dopo un disperato assalto a Cris Cyborg nei piuma. La Ladd ha aggredito l’avversaria con un violento ground and pound e Chris Tognoni ha dovuto fermare il match già nella prima ripresa. Solo nelle primissime fasi l’esperta Evinger era riuscita a tenerla bloccata alla parete della gabbia. Portata poi a terra non aveva più avuto scampo. Ora la Ladd è decisamente in rampa di lancio. Vedremo cosa saprà fare con avversarie di livello superiore.


Pesi Gallo – Preliminary Card – Yana Kunitskaya (Russia 10-4) def. Lina Lansberg (Swe 8-3)
Arbitro: Chris Tognoni
Decisione unanime ( 30-27; 30-27; 30-27) – Nostro cartellino 30-27

Anche nel primo degli incontri femminili ad Ufc 229 negli early prelim un successo netto. Sempre nei Gallo la russa Kunitskaya, 28 anni, ha ridato slancio alla propria carriera dopo la sconfitta per colpi nei Piuma contro la solita Cyborg. Di fronte aveva la svedese Lansberg, buona veterana di 36 anni, in UFC dal 2016 quando fu a sua volta triturata da Cyborg. Lina ci ha messo coraggio ed ha resistito fino all’ultimo gong, ma la russa ha dominato sempre, a terra e in piedi. Assolutamente unanimi i giudici con un chiaro 30-27 per tutti.


ONE CHAMPIONSHIP: Kingdom of Heroes – Bangkok – 6.10.2018:

Pesi Atomo – Preliminary Card – Rika Ishige (Tha 3-2) def. Bozhena Antoniyar (Mya 1-0)
TKO 2’48” R1

Davvero piacevole questo rapido match ospitato dalla promotion asiatica One Championship. Le due piccole peso Atomo si sono avventate l’una contro l’altra dal primo secondo di match come lanciate da un acceleratore di particelle. Dopo un furioso minuto di scambi in piedi la tostissima Ishige ha portato a terra l’avversaria è andata in monta bloccandola col volto al tappeto. A quel punto invece di cercare la sottomissione ha continuato a colpire la  Antoniyar alla testa in modo selvaggio fino all’inevitabile stop dell’arbitro. Forse la piccola Rika non arriverà ai piani più alti, già due sconfitte nel record, ma questa aggressività fa spettacolo e non le mancheranno buoni ingaggi.


Passiamo agli incontri che non siamo riusciti a recuperare in rete e dunque a vedere:

XFN 12 – Plzen – Repubblica Ceca – 6-10-2018

Pesi Piuma – Main Card – Martina Jindrova (Cze 0-0) def. Angelica Vezzoli (Ita 2-1)
Decisione unanime

Un’atleta italiana era impegnata sabato  in Repubblica Ceca in un impegnativo match dei Piuma. Angelica Vezzoli veterana, classe 1980 è andata a sfidare Martina Jindrova, campionessa locale di Muay Thai e Kickboxing al debutto nelle MMA. Il sito ceco Top-fight.cz esaltava nel pre match la Jindrova per quanto fatto nelle sue discipline abituali dicendo quasi che avesse deciso il cambio di disciplina per adeguarsi ai tempi che son più favorevoli alle MMA. Successo comunque per Martina davanti al suo pubblico grazie a un verdetto unanime.


EFC Worldwide 74 – Johannesburg – Sud Africa – 6.10.2018

Pesi Paglia – Main Card – Cheyanne Vlismas (Usa 1-1) def. Karolina Wojcik (Pol 3-0)
Split decision

Pesi Paglia invece nella Main Card della promotion sudafricana EFC. A Johannesburg si sono sfidate una statunitense e una polacca, l’imbattuta Wojcik. Successo della prima Cheyanne  “The Warior Princess” Vlismas grazie a un verdetto non unanime della giuria che ha tolto dal record di Wojcik lo zero dalla casella delle sconfitte.

Categoria
ALTRE PROMOTIONMMA ROSAONERUBRICHEUFC

ARTICOLI COLLEGATI