Mircea: “mi merito un posto in top promotion”

Agli appassionati di MMA italiche non sarà sfuggito che Valerio Mircea, uno dei nostri migliori atleti, non combatte da parecchio tempo, esattamente da febbraio, cosa molto inusuale per lui.  Basta guardare i suoi trascorsi, parliamo di un fighter che nel 2018 ha combattuto sei volte, tre nel 2017 e addirittura 12 nel 2016, fa strano vederlo fermo al match a Eagles di inizio 2019.

Sul fatto che stiamo parlando di un top fighter non ci sono dubbi, i numeri non dicono tutto ma qualcosa si: ad esempio su Tapology viene considerato:

1st ranked of 114 active Europe Balkans Pro Featherweights.

1st ranked of 96 active Italy Pro Featherweights.

1st ranked of 560 active Europe Western Pro Featherweights.

dall’alto di un record di 25-5-1,  cioè ha disputato oltre 30 match da professionista a 26 appena compiuti. Se qualcuno può vantare di meglio si faccia avanti, nel frattempo mi chiedo come mai il suo nome non si aggiunge ai vari che hanno avuto possibilità  nelle top promotion mondiali.

Non restava che contattarlo e chiedere direttamente a lui

Ciao Valerio, grazie della disponibilità.

Ciao, grazie a te

Per prima cosa ti chiedo come stai e cosa stai facendo in questo periodo.

Sto bene grazie, in questo periodo mi trovo a casa con la mia famiglia.  Mi sono preso una pausa visto che non ho niente in programma.

Partiamo proprio da qui, come mai un atleta del tuo livello non ha niente in programma?

Sinceramente non trovo le parole per spiegare questo fatto, mi dicono che e molto difficile trovare incontri per me perchè gli avversari non vogliono rischiare e rifiutano di combattermi. Mi sono già saltati otto match!

Effettivamente un atleta col tuo record può incutere timore in avversari non di livello, ma possibile che non ci sia uno sbocco per qualche top promotion?

Non so cosa pensare, al momento vedo due possibilità: o il mio management non sta lavorando al meglio o la sfortuna ha deciso di accanirsi contro di me.

Come pensi di risolvere questo problema?

Nei primi mesi del 2020 mi aspetto che le cose si risolvano perchè questa situazione non può continuare.  Se le cose restassero così mi vedrei costretto a cambiare management ma è proprio strano, sono affermati a livello mondiale, mi sembra assurdo che non riescano a trovarmi un contratto serio.

Dimmi la verità, tu pensi di meritarti un posto nel roster di qualche top promotion mondiale vero?

Si, penso proprio di meritarmelo.

Nel frattempo accetteresti di combattere in Italia, ovviamente in un evento di livello?

Al momento non è una priorità, ho combattuto tante volte in Italia ma non credo che al momento ci sia qualcuno che possa permettersi di ingaggiarmi. Credimi, non voglio essere presuntuoso, ma quando si arriva a certi livelli tutto si amplifica, si fanno maggiori sacrifici e le spese aumentano, ed è giusto che i sacrifici vengano riconosciuti.

Eri già forte ma da quando sei passato a Gloria e sei sceso a 66 kg sei diventato proprio letale. Come ti trovi a Roma? Resterai nei pesi piuma?

Gloria è la mia seconda famiglia, da quando faccio parte di questo Team sono migliorato e ho visto dei cambiamenti in me, d’altra parte con un coach accanto come Lorenzo Borgomeo è difficile non avere risultati.  Si, resterò sempre nei 66, questa e la mia categoria.

Vuoi dire qualcosa a tutti i tuoi sostenitori?

A loro  dico che appena riuscirò a firmare un contratto serio non li deluderò e darò un sacco di emozioni.  Un saluto e non smettete di seguirmi, un abbraccio a tutti.

 

Che dire? Spero che Valerio riesca a riprendere il suo percorso quanto prima, è giovane e può darci ancora parecchie soddisfazioni. Stay tuned,  amici.

Dp

 

 

 

Categoria
MMA

ARTICOLI COLLEGATI