Miglior evento italiano del 2019. And the winner is…………………

Parto da una doverosa premessa: è un gioco, una pacca sulla spalla a chi per me è stato particolarmente bravo nel 2019.  Nessun premio se non il semplice apprezzamento, nessuna valenza che non sia quella della opinione soggettiva, che quindi è fallibile e lascia il tempo che trova.  Oltretutto non ho visto ne’ seguito tutti gli eventi e la memoria inizia a farmi difetto, potrei tranquillamente dimenticare qualcosa o qualcuno nelle mie valutazioni, leggete il tutto con la dovuta leggerezza.

Terminate le istruzioni per l’uso parto subito con quello che per me è stato l’evento piu’ significativo del 2019.

Non è stato semplice scegliere, ce ne sono stati parecchi di un certo livello e che hanno brillato per motivi diversi.  Se stiamo in orbita Fight1 ad esempio ce ne sono tre che andrebbero premiati: Oktagon con cui non si sbaglia mai, Petrosyanmania che per me ha avuto la miglior card del 2019 e Fight Clubbing che ha avuto la maggior affluenza di pubblico.  Se andiamo sotto l’egida di FIKBMS come dimenticare tra gli altri Thaiboxemania, Ringwar, Fighting Spirit. Se andiamo nel campo delle sole MMA il top lo abbiamo avuto con Venator 5 (Bellator non lo considero evento “italiano” ).

Ma per me il migliore tra tutti è stato ………………………Enfusion Roma.  Ottima card (Armanini, Faraoni e La Notte nei match clou), matchmaking equilibrato, comunicazione azzeccata. I promoter Smeriglio e Ferioli hanno fatto un gran lavoro e, occorre dirlo, ponendosi sempre con equilibrio e cordialita’. Sono stati dei signori e gli va riconosciuto, di certo ha apprezzato Edwin Van Os, che ha legato a loro la sua creatura anche per il prossimo anno.

A parte tutto, il motivo per cui nomino questo evento è semplice: è l’unico che ha ottenuto atleti sia da FIKBMS che da Fight1 e WTKA. Per una notte ha messo tutti sotto allo strsso tetto, abbiamo avuto quello che un vero appassionato dovrebbe auspicare: il mondo del fighting unito. Smeriglio e Ferioli hanno dimostrato che si puo’, spero solo che non rimanga un caso isolato e qualcuno riesca in futuro ad ottenere lo stesso risultato.

La situazione politica nel mondo del fighting italico è in continua evoluzione, da quel giorno (si era in marzo) parecchie cose sono cambiate, l’evento stesso si è spostato sotto l’ombrello FIKBMS, dubito quindi che in futuro potra’ godere delle stesse congiunture astrali. Ma cio’ non leva il merito per quello che è stato:  un bel evento che per una notte ci ha fatto sognare e fantasticare di quello che potremmo combinare se fossimo tutti uniti.

Per oggi è tutto, nella prossima puntata vi diro’ chi per me è il miglior mixed martial artist italiano del 2019

Dp

 

 

Categoria
KICKBOXINGMMAMUAY THAI

ARTICOLI COLLEGATI