Manovali: “qualcuno compri brownie e birre per il post match”

Riprendiamo le interviste agli atleti che combattono a ICF 7, evento previsto per sabato prossimo a Galliate. E’ il momento di Marco Manovali, fighter in forza al Mixed Martial Pro Team, atteso da un duro impegno contro Teodoro Scolieri

 

FZ: Ciao Marco, grazie di essere qui

Manovali: Ciao, grazie a voi

FZ: Parlaci un po di te, dove vivi e cosa fai fuori dal fighting

Manovali: Io abito in un paesino vicino a Saló, per esattezza San Felice del Benaco e da quando c’è stata la chiamata a icf le giornate si svolgono tutte uguali: prima fabbrica e una volta finito si va dritti ad allenamento, riposo e poi si ricomincia.

FZ: Raccontaci come è andato il 2018 per te

Manovali: Nel 2018 ho combattuto solo a marzo perché raggiungere i 57 kg è stata davvero dura e volevo riposarmi un po’ poi a causa di un infortunio.  Ho rincominciato ad allenarmi solo a settembre e ci ho messo qualche mese per ritrovare la forma che volevo ottenere.  Ora eccoci qua pronti di nuovo per combattere.

FZ: Sei 4-1, un buon record,  quale delle tue vittorie preferisci?

Manovali: La vittoria che preferisco è sicuramente quella contro Silvano Pais, quello è stato un camp lungo dove abbiamo studiato molto l’ avversario e concentrato la preparazione sulla superiorità di peso inoltre l’ambente Sardo mi ha sempre emozionato. Hanno la capacità di farti sentire una celebrità ed è una sensazione che ripaga ogni sforzo fatto.

FZ: L’unica sconfitta l’hai ottenuta all’estero, raccontaci come è andata

Manovali: La prima sconfitta arriva da uno dei più forti pesi mosca europei e durante il camp ci sono state varie complicazioni ma mi sentivo ugualmente preparato. Purtroppo mi ha incrociato su un diretto e sono andato ko però anche lì mi sono sentito veramente apprezzato dal pubblico ed è stata un esperienza magnifica al di fuori del risultato. 

FZ: Parlaci del tuo team di appartenenza

ManovaliBeh, che dire del mio team, è semplicemente fantastico.  Ci si sente come a casa e tutti sono pronti ad aiutarti nel momento del bisogno con i coach che curano ogni minimo particolare per l’incontro.  Senza contare i compagni di squadra che ti aiutano a crescere nello sparring e ti mangiano davanti quando sei in taglio peso per dimostrare tutto il loro affetto:)))

FZ: Ti senti a tuo agio nella tua categoria di peso? Pensi di cambiare in futuro?

Manovali: Ho fatto la 66 perché attualmente a causa del lavoro non posso fare un carico e scarico di acqua adeguato per fare i 61 senza rischi di mancare la pesata.  In un futuro può essere che torno nella mia reale classe di peso. Per ora vediamo che succede nella 65.7

FZ: Conosci il tuo avversario? Che match ti aspetti?

ManovaliNormalmente non conosco mai i miei avversari. Lascio questo compito ai miei allenatori e mi affido completamente a loro ma mi aspetto un match molto intenso e spero di offrire un grande spettacolo.

FZ: Progetti futuri?

Manovali: A breve termine, mangiare un brownie per la prima volta e bere. A lungo termine, mangiare una pizza e bere. Magari nei mesi futuri si può pensare anche a un possibile taglio per i 61 kg ma per ora mi concentro su questo match

FZ: Una curiosità: da dove nasce il tuo soprannome, Sheepman?

Manovali: Sheepman è nato da una traduzione inglese di “pecoro”. Il nome me l’hanno affibbiato in palestra incrociando la mia origine che è per metà Sarda e il mio stile di combattere che inizialmente era di caricare a testa bassa come una pecora.  Da qui è nato Sheepman.

FZ: Vuoi dire qualcosa a coloro che verranno a vederti combattere?

ManovaliSpero di offrire un grande spettacolo e non deludere nessuno. Mi spiace per coloro che non riusciranno a venire ma qualcuno deve pur andare a comprare i brownie e le birre per il post match.

Bel fighter e ragazzo simpatico. Per vederlo in azione non dovete far altro che andare a Galliate questo sabato. Si annuncia un grande spettacolo.

Stay tuned, amici

Dp

Categoria
ITALIAN CAGE FIGHTINGMMAMMA ITALIANE

ARTICOLI COLLEGATI