Luctor Cage Fight sbarca a Montecatini

Mancano meno di sue settimane al nuovo appuntamento con Luctor Cage Fight, evento griffato Pietro Falco and friends che si svolgerà al Palavinci di Montecatini sabato 9 novembre e a cui sono affezionato perchè fu il primo di cui mi occupai quando decisi di percorrere la improvvida strada del blogger di settore.

L’aspetto che mi ha sempre colpito in maniera favorevole è che le sua connotazione nel  panorama italico è molto chiara: nessun volo pindarico, pretese esagerate e proclami altisonanti: si lanciano giovani, pescandoli principalmente dal circondario, e si impreziosisce con qualche nome conosciuto.  Ricetta semplice ma efficace, infatti la gente ci va, si diverte e partecipa in maniera anche rumorosa. Da qui sono passati i Biyong, Frasineac, Baneschi, Rosi, lo stesso Papa,e parecchi altri.

Questa edizione segue il filone di tutte le altre:  non parliamo di un evento top, l’unico atleta di spicco a livello nazionale è Ernesto Papa,  ma c’è un bel gruppo di giovani che possiamo considerare più che semplici promesse, che si daranno battaglia e penso daranno vita a match interessanti. Alcuni di loro si stanno costruendo un record significativo, sarà interessante vederli all’opera per capirne le effettive possibilità se e quando arriveranno ai piani superiori. Oltretutto la partnership con Venator, che porta tre match per il suo circuito itinerante, Venator Inside, ne alza la qualità in maniera significativa.

Diamo un occhiata alla card:

Papa vs Kevin Junior:  il main event ( e primo match griffato Venator Inside) non poteva che essere con Ernesto Papa, atleta che ha già combattuto e vinto più di una volta al Luctor, l’ultima col fresco campione EFC, Simon Biyong.  Papa fa parte di quella lista di 20- 25 atleti a cui, qualche anno fa, si pronosticava una carriera di un certo livello, con possibilità di farsi notare anche all’estero. Strada che ha percorso fino ad un certo punto, arrivando in Polonia a combattere con Wieczorek, atleta che adesso milita in UFC,  per non dimenticare la presenza a Magnum FC, prima che questa promotion scomparisse in maniera repentina dal radar del combat world.  Poi ci sono stati intoppi fisici che ne hanno limitato l’attività, negli ultimi 3 anni ha combattuto solo 3 volte e non entra in gabbia da oltre un anno. A 37 anni suonati credo che il treno che porta alle top promotion mondiali sia già passato, oltretutto la decisione di scendere nei massimi leggeri è stata giusta ma…tardiva, era un passaggio da fare parecchio tempo fa. In ogni caso ha un bel seguito di tifosi e si può levare ancora delle soddisfazioni, a partire da questo match che lo vedrà opposto a  Kevin Junior. atleta gambiano che rappresenta il Combat Lab.  Di Kevin so poco, ho visto solo il video del match che gli ha fruttato la cintura del Colosseum, che si può dire di 30 secondi scarsi di combattimento? Ha eseguito una bella proiezione, il che implica che sa quello che fa dentro alla gabbia, e ha mostrato una buona potenza, il resto è tutto da scoprire. Ernesto combatte in casa, ha record e frequentazioni migliori,  c’è la possibilità che si tratti di un mismatch ma……a volte bisogna seguire le sensazioni e qualcosa mi dice che Kevin Jr è pericoloso e che siamo nella classica situazione in cui i numeri non dicono tutto.

Iovita vs Garcia: non sono un gran amante di questo tipo di match, divertenti ma certo non molto tecnici: è l’unico in controtendenza con il resto della card, che è composta principalmente da prospetti, ma è pur vero che “Il Padrino” ha sempre acceso gli animi degli spettatori con match combattuti a viso aperto, privi di tatticismi.  Jimenez è una vecchia conoscenza, atleta adatto a uno scontro di questo tipo.  Prevedo un round di botte old style, forse due, poi ci sarà il ko,  probabilmente dello spagnolo.

Pasquali vs Palomba: Secondo match per Venator Inside.  Pasquali è imbattuto sia da pro che da dilettante,  è uno dei nomi da segnare sul taccuino e da tenere d’occhio. Partirà leggermente favorito contro Palomba, altro prospetto interessante ma che all’ultima uscita ha subito un brusco stop da Walid, denotando qualche lacuna nel groundgame. Vedremo se è venuto avanti, anche se credo che sarà un match che si svilupperà soprattutto nello striking.

Ursoi vs  Seck Ndlobo:  Non è un match Venator Inside ma per caratteristiche degli atleti avrebbe anche potuto esserlo. Ursoi è imbattuto ma contro “Snowflake” alza il tiro.  Il rappresentante del Mixed Martial Arts Pro Team è 4-3 ma secondo me ad oggi ha raccolto meno di quanto avrebbe potuto.  Il mio pronostico va a lui, ma sono curioso di vedere Ursoi all’opera.

Manovali vs Fasciano: Terzo e ultimo match per Venator Inside. Questo è il match che più aspetto!  Manovali è 6-1, unica sconfitta patita all’estero, a XFN. Fasciano è 3-0 e ogni volta mostra grande crescita a livello tecnico. Sono proprio curioso di vedere chi la spunterà. Pronostico difficile, direi Manovali ma è apertissima.

Altri match

Ciccola vs Myrto

Ponzio vs Romani

Fornaciari vs Acosta

Hajdari vs Taccini

Piccione vs Agalliu

Ebert vs Coscione

Su questi posso dire poco, su alcuni mi sono arrivati dei rumors positivi e spero che facciano match interessanti.

 

Riassumendo sono 11 match, di 5 categorie diverse di peso.  Card che ha, come tutte, pregi e difetti, ma direi che gli aspetti positivi prevalgono e mi aspetto una bella serata di sport

Pro:

Credo che ci sarà da divertirsi, Il matchmaking generale è equilibrato, non vedo particolari mismatch (il main si potrà giudicare solo alla fine). Alcuni giovani sono interessanti e potrebbero essere tra i protagonisti del domani.  La location ha una capienza di 1000 posti (da wikipedia), scelta intelligente per garantirsi un ambiente caldo e non farsi soffocare dalle aspettative.  Gli atleti fuori zona sono (Garcia a parte)  quelli del Mixed Martial Art Pro Team, tutti di buon livello.

Contro:

Quelli del Mixed Martial Art Pro Team sono appunto fuori zona, non so se porteranno pubblico o meno, o se non si sarebbe potuto puntare maggiormente su altri toscani, visto che ci sono parecchi nomi anche importanti che sono restati fuori.  Il match di Iovita mi piace poco ma lo capisco, si poteva evitare magari la cintura in palio, abitudine italica che non aggiunge nulla. Papa non ha esattamente il profilo da Venator Inside (prospetti da inserire nel circuito), ma è in credito con la sorte, sono lieto che abbia questa possibilità anche se spero che sia la classica eccezione e si resti sul piano originario in futuro.

Appuntamento il 9 novembre amici, vi invito ad andare a questo e a tutti gli altri eventi di MMA, per scoprire uno sport meraviglioso e per sostenere con i fatti atleti e promoter.  Gli apprezzamenti sui social saranno anche piacevoli ma lasciano il tempo che trovano.

Stay tuned, amici

Dp

 

 

 

Categoria
MMA

ARTICOLI COLLEGATI