Luca Cuccu: “tutti uniti, per Genova”

in noi nessuna animosità

I tragici accadimenti dovuti al crollo del ponte Morandi hanno portato a ferite che sono ancora aperte per la città di Genova. In una situazione per certi versi ancora critica è giusto che lo sport scenda in campo a dare una mano. Fa solo piacere quindi la notizia che l’incasso di Muay Time Time, evento che si svolgerà a Genova il primo dicembre, sarà interamente devoluto alla Protezione Civile sezione di Certosa per dare aiuto agli sfollati e ai Vigili del Fuoco.

Il gala è giunto alla quinta edizione e ogni volta il livello cresce, merito degli sforzi congiunti di Luca Cuccu, Ale De Blasi e Moise Riggi, titolari di alcune fra le più rinomate palestre liguri e personaggi in vista nel mondo degli sdc nazionali, in particolare di Fight1.   La scorsa edizione si svolse in un teatro di Sampierdarena, questa volta hanno fatto le cose davvero in grande e l’evento si svolgerà al Tower Airport Hotel.

Abbiamo contattato Luca Cuccu per farci dare qualche anticipazione sulla card, approfittandone per conoscerlo meglio: a livello mediatico è un personaggio abbastanza schivo, di quelli cui non piace apparire.  Il tempo passato con lui ci ha dato modo di capire che la persona è di spessore, di quelle con cui parleresti per ore.

FZ: Ciao Luca, e grazie per il tempo che ci dedichi

Cuccu: Figurati, grazie a voi

FZ: Partiamo da te: sei il titolare della palestra Body and Dream, realtà ormai consolidata nell’ambiente ligure, quando è iniziato tutto?

Cuccu: Non è tantissimo, una decina di anni fa. Ho deciso di mettere a frutto la laurea in scienze motorie affiancando mia moglie (la pluricampionessa Veronica Vernocchi ndr),  da li siamo partiti , La palestra e il team sono nati quasi subito e i risultati non hanno tardato ad arrivare, da allora è stato un viaggio ininterrotto e appassionante

FZ:  Le soddisfazioni non sono mancate direi, c’è qualche risultato di cui sei particolarmente orgoglioso?

Cuccu: Così su due piedi è difficile e di certo mi scordo qualcosa,  mi piace il fatto che siamo andati un certo numero di anni consecutivi a Oktagon e , sottolineo, per merito!

FZ: Durante la scorsa edizione di Muay Thai Time avevi annunciato il ritorno sul ring di Veronica,  a che punto siete?

Cuccu: Purtroppo ha avuto noie fisiche che ne hanno pregiudicato il rientro, nel 2019 vorremmo riprovarci , anche se siamo consapevoli che sono gli ultimi colpi di una gloriosa carriera

FZ: Veniamo a evento di quest,anno,  il fatto che l’incasso sarà devoluto per la causa del ponte Morandi vi fa onore

Cuccu: E’ un atto doveroso, tutti noi siamo orgogliosi di poter contribuire in qualche modo,  è il punto fermo su cui tutto il gala sarà organizzato

FZ: Anticipaci qualcosa sulla card e sulle tempistiche della giornata

Cuccu: Si parte alle 14 con i giovani,  si va avanti fino alle 20, quando inizierà la main card, composta da 10 match.  Vedrete muay thai,  k1, MMA e ben 3 incontri di savate. Come sai è una specialità che ha una tradizione qui in Liguria,  vorremmo contribuire a rilanciarla.

FZ: Il vostro non è l’unico evento in programma a Genova quel giorno,  di questo fatto si è discusso e si sta discutendo ancora…

Cuccu: Ho letto ma la verità è molto semplice,  noi organizziamo tutti gli anni in questo periodo e quando abbiamo fissato la data NON sapevamo che sarebbe arrivato Bellator.

FZ: Fammi fare l’avvocato del diavolo, della possibilità che Bellator arrivasse a Genova si sussurra da tempo, nell’ambiente

Cuccu: Certo,  fino a evento di Roma eravamo consci e ben lieti di questa possibilità,  poi non si è più saputo nulla. A un certo punto, dopo il tragico evento del ponte, è arrivata la voce che gli americani non erano contenti di venire in una situazione simile. Poi più nulla.  A questo punto noi avevamo la data già segnata e siamo semplicemente andati avanti.  Il resto è storia, in  seguito c’è stato il divorzio tra Bellator e Oktagon e tutto ciò che sapete,   poi è arrivato annuncio di Bellator a Genova. Ma a questo punto avevamo già messo in moto tutto quanto.

FZ: In genere per garantirsi una buona affluenza le big promotion, quando vanno in un posto, prendono contatti con le realtà locali per collaborazioni a vario livello,  voi non siete stati chiamati in causa?

Cuccu: Qualche contatto c’è stato, ma semplicemente troppo tardi. Ormai ci eravamo impegnati e poi non ci sembrava giusto voltare le spalle a chi ci ha sostenuto in tutti questi anni.

FZ: Quasi tutte le principali realtà liguri sono coinvolte nel vostro progetto,  a chi si appoggerà dunque, Bellator?

Cuccu: Questo dovresti chiederlo a loro. In ogni caso vorrei che un messaggio passasse in maniera chiara: in noi non c’è nessuna animosità,  Speriamo che abbiano successo,  anche perchè a loro volta hanno annunciato che devolveranno incasso in beneficenza.  

FZ: Cosa pensi della decisione di Shan Cangelosi (combatterà nel main Bellator contro Varga) ?

Cuccu: Ho solo stima per Shan,  gli auguro il meglio e spero faccia un grande match. E’ un atleta stratosferico.  Ha fatto la sua scelta liberamente e sapendo quali sarebbero state le conseguenze,  noi abbiamo fatto la nostra.  Tutto qui,  nessuna polemica.

FZ: Avete optato per una location più spaziosa rispetto alla scorsa,  pensi che il pubblico premierà la vostra scelta facendovi fare il sold out?

Cuccu: Lo spero,  la card è di livello e la causa è buona. C’è la possibilità di passare una bella giornata di sport e stare tutti uniti…per Genova. 

FZ:  Saremo presenti,  in bocca al lupo per tutto

Cuccu:  Ci vediamo il primo dicembre, allora.

 

 

Che altro aggiungere?  Forse sulla concomitanza di due eventi si è scritto anche troppo.  Genova ha cultura negli sdc e tutte le possibilità di riempire entrambe le location. Per quanto riguarda Muay Thai Time,  è un evento che abbiamo visto “nascere” e a cui siamo affezionati. Sappiamo quanto siano seri e quanta passione ci mettano Luca , Ale e Moise.  Possiamo solo augurare loro il meglio e sperare che i genovesi quella sera abbiamo voglia di fighting nell’animo.  Lo scopriremo il primo dicembre, d’altronde, come diciamo sempre:  il ring e la gabbia non mentono mai. Stay tuned, amici

Dp

 

 

 

 

Categoria
Uncategorized

ARTICOLI COLLEGATI