Le 10 imprese top di atleti italiani di MMA nel 2018 – cap. 4

Pedersoli, doppia short notice e... UFC

Eccoci al quarto momento segnante del 2018.

Lo diciamo subito,  usiamo il riferimento temporale per non dover fare una classifica che potrebbe portare a discussioni,  ma se avessimo voluto farla questo sarebbe senza dubbio al primo posto.

Quasi tutti i fighter sognano di arrivare un giorno in UFC, Carlo Pedersoli Jr ha semplicemente fatto vedere come si fa.

  • 28 aprile 2018, Cage Warriors 93 a Goteborg. Carlo accetta di affrontare con poco preavviso l’ex UFC Nicholas Dalby. È considerato sfavorito invece stupisce tutti e, per split decision, vince.  Pochi giorni dopo verrà chiamato in UFC.

Basta? No!

  • 27 maggio (neppure un mese dopo al match con Dalby) Pedersoli esordisce nella promotion gestita da Dana White a UFC Fight Night 130, contro Bradley Scott.

“Stavolta ha esagerato, ha fatto il passo più lungo della gamba” pensano in molti. Invece Semento stupisce tutti per la seconda volta vincendo nuovamente per split decision.

Ha voluto fortemente arrivare fin lassù e lo ha fatto. Tanti altri dovrebbero prendere esempio.

Grande Carlo, non vediamo l’ora di vederti nel 2019.

DP

Categoria
CAGE WARRIORSMMAMMA ITALIANERUBRICHEUFC

ARTICOLI COLLEGATI