Just Outside the Spotlight

appena fuori dai riflettori
Sono orgoglioso di dare il via a questa rubrica che si occuperà di presentare ed aggiornarvi sui migliori match di MMA che avvengono fuori dagli eventi che tutti seguono.

Si partirà da ottime promotion come ONE, come ACB, per arrivare a promotion regionali dove magari due buoni talenti si daranno battaglia.

Cercheremo di aiutarvi ad avere una visione più estesa di ciò che è il mondo delle MMA a livello internazionale, presentandovi interessanti match di talenti che potrebbero presto calcare palcoscenici più importanti o che, per un motivo o per un altro, si trovano appena fuori da quella ristretta cerchia di atleti in grado di poter combattere in UFC o Bellator.

Iniziamo quindi con gli eventi di questa settimana: ONE Championship: Kingdom of Heroes, EFC Worldwide 74 e Shogun Fights 20.


ONE CHAMPIONSHIP

Interessante card molto varia presentata dalla promotion asiatica, non solo MMA, bensì in palio il titolo WBC dei pesi piuma e quello dei pesi atomo femminili della One Super Series Kickboxing, argomenti che tratteremo in un articolo a parte per presentarvi un evento strutturato a 360 gradi che ci regala però due interessantissimi match anche nella gabbia.

Shinya Aoki (41-8, 99° Fightmatrix) vs Ev Ting (16-4 113° Fightmatrix)

Interessantissimo match soprattutto per Shinya Aoki, una leggenda di questo sport che tutti i fan più agguerriti ammirano.

L’ormai 35enne giapponese, dopo una carriera di livello altissimo che lo ha visto battersi in DEEP, Shooto, Pride, Dream, Strikeforce, Bellator, Rizin, e proprio ONE, dove ormai combatte dal 2012 ottenendo un record 7-2, si trova a fronteggiare l’ennesimo valido avversario.

I pronostici sono palesemente per il leggendario lottatore nipponico, uno dei migliori grappler della storia al quale è mancato soltanto l’approdo in UFC, ma il match è tutt’altro che scontato.

L’età avanza per Shinya e nonostante sia dominante in ONE, con vittorie anche su interessanti fighters, ha dimostrato di poter perdere contro i top della divisione come Eduard Folayang e Ben Askren, anche se per quest’ultimo parliamo di un livello da top UFC.

Il Malese Ev Ting non è uno sprovveduto; ha 29anni, è al picco della sua carriera e viene da tre vittorie consecutive contro buoni fighters. E’ 10-2 in ONE, e le due sconfitte sono arrivate contro lo stesso Folayang e contro il forte russo Marat Gafurov.

Sarà un match combattuto, con Aoki che, se la porterà a terra, dovrebbe avere una vita facile ma che, se si restasse in piedi, potrebbe soffrire la maggiore freschezza del suo avversario.

Inoltre attenzione: Il titolo è vacante e in vincitore potrebbe ottenere una title shot!

Leandro Issa (16-6, 116° Fightmatrix) vs Muin Gafurov (15-2, 153° Fightmatrix)

Altro bel match in cui il Veterano ex UFC Leandro Issa, 6-1 in ONE, affronta il super prospetto 23enne Gafurov, fighter del Tajikistan che in ONE è 2-2, ma che viene da 4 vittorie consecutive contro avversari di medio livello al primo round.

Issa è superiore tecnicamente, ha un background migliore e forse è semplicemente più forte, soprattutto a terra, ma i 12 anni di distanza potrebbero sentirsi sui 3 round, e Gafurov sarà sicuramente affamato dinnanzi a quello che sembra essere il match più importante della sua carriera e che potrebbe lanciarlo seriamente ad alti livelli.


EFC WORLDWIDE 74

Card scialba ma con un main event molto interessante:

Igeu Kabesa (10-1, 154° Fightmatrix) vs Calum Murrie (4-1, 423° Fightmatrix)

Match interessante per la presenza di Kabesa, 24enne che dopo aver vinto il titolo pesi piuma contro Pierre Botha e aver fatto un rapido passaggio nei leggeri per battere Paulo Bananada, torna nei piuma per la prima difesa titolata.

Kabesa è un atleta molto forte e completo, pericoloso sia a terra che in piedi, nonché uno dei più forti atleti del suo paese (Viene dalla Repubblica del Congo), fatto che potrebbe regalargli un accesso facilitato in UFC per motivi di marketing.

Il suo avversario, lo scozzese Calum Murrie, è 1-1 in EFC, e difficilmente dovrebbe rappresentare una grossa minaccia per Kabesa, che si trova davanti ad un test match che non gli regalerà una vittoria scontata, ma che al contempo dovrebbe riuscire a portare a casa per raggranellare un’altra vittoria e continuare a crescere.

Occhi su questo ragazzo perché potrebbe finire in UFC molto presto. Attenzione soprattutto al suo wrestling, di altissimo livello.


Shogun Fights 20

Interessante match per il titolo pesi gallo fra due prospetti:

Gregory Fischer (8-1, 246° Fightmatrix) vs Terry Bartholomew (5-1, 285° Fightmatrix)

Parliamo di due fighters ancora molto distanti da un approdo ai massimi livelli e che, tranne rare casualità dovranno mettere su ancora vari match per arrivare a quei livelli.

Tuttavia questo è per entrambi un match davvero interessante.

Fischer trascorre tutta la sua carriera in SF, dove è 8-0 e trova la sua unica sconfitta in un match per beneficienza contro Varon Webb.

Dopo aver vinto e difeso il titolo pesi mosca, prova sale verso i pesi gallo, per prendersi il titolo del forte grappler Bartholomew, che ha recentemente battuto il Jesse Stirn per aggiudicarselo.

Parliamo di due fighters molto forti a terra, che hanno vinto sempre ai punti o per submission, quindi potrebbero esserci delle interessanti fasi di grappling.

Il vincitore farà un importante salto in avanti. Se vincesse Fischer, che si ritroverebbe ad avere due titoli di una discreta promotion regionale e un record 9-1, potrebbe arrivare una chiamata importante, magari non in UFC, ma qualche bella promotion come LFA potrebbe contattarlo, o magari proprio Dana White potrebbe invitarlo alla prossima stagione del Contender Series.

Vedremo come andrà, match comunque molto interessante per Shogun Fights.


Per ora è tutto, mercoledì uscirà un recap con i risultati, e giovedì approfondiremo i match della prossima settimana!

Categoria
ALTRE PROMOTIONMMAONERUBRICHE

ARTICOLI COLLEGATI