I 5 match in UFC che vorrei organizzassero nel 2019

A pochi giorni dal primo evento dell’anno (una Fight Night con una card tutt’altro che da “Fight Night”) tenterò l’impresa di scegliere 5 match che l’UFC potrebbe far diventare realtà durante l’anno in corso e che personalmente mi intrigherebbero di più.

Premetto che dopo aver stilato un lungo elenco, ho involontariamente selezionato solo possibili match titolati e solo nelle divisioni maschili. Sessismo? Momentanea stagnazione delle divisioni femminili, oggettivamente troppe rispetto al numero di atlete nel roster ed al loro livello complessivo? Boh.

Iniziamo:

5° – Frankie “The Answer” Edgar vs Max “Blessed” Holloway, ovviamente per il titolo dei pesi piuma.

Dopo la prima sconfitta per KO in carriera contro Ortega (match che inizialmente doveva vederlo contrapposto proprio al campione Max Holloway, poi ritiratosi per infortunio) Edgar è tornato ed ha sconfitto nuovamente Cub Swanson, confermando la sua posizione nei ranking dietro solo ad Aldo e ad Ortega, già battuti nettamente da ‘Blessed’.

A 37 anni il futuro hall of famer si merita un’ultima chance per quella seconda cintura che non è ancora riuscito a conquistare. Per Holloway invece Edgar è il top fighter della divisione che manca nella sua lista di vittime illustri, l’ultima tacca sulla pistola, l’ostacolo che, se superato, permetterebbe di dire con onestà a se stesso e agli altri: ”ho ripulito la categoria, sono il migliore”, posto che nuove sfide per il campione arrivano (Zabit, Volkanovski e ‘Moicano’ su tutti) e arriveranno sempre.

Sarebbe un match up esplosivo e Edgar ha più possibilità di quante si possa pensare, inoltre entrambi sono al momento senza match fissati, quindi sarebbe più che organizzabile, cambi di categoria permettendo.

4° – Dominick “The Dominator” Cruz vs TJ Dillashaw 2, per il titolo dei pesi gallo.

Il loro primo match è stato uno spettacolo di tecnica sopraffina, anche se potrebbe non essere piaciuto a tutti.

Entrambi hanno già un impegno fissato per gennaio, per Cruz sarà il ritorno dopo la perdita del titolo, TJ invece proverà fra pochi giorni a strappare la cintura dei mosca a Cejudo, avviando la più che probabile chiusura della divisione.

In caso di vittoria di entrambi, perché no? Cruz ha già messo in difficoltà TJ nel primo match, ma Dillashaw è cresciuto esponenzialmente da allora, senza considerare che, forse per la situazione Faber/Alpha Male/Ludwig/Cruz, TJ era sembrato molto ‘contratto’ e nervoso per i primi 3 round.

3° – Jon “Bones” Jones vs Anthony “Rumble” Johnson, per il titolo massimi leggeri.

Entriamo direttamente nel fanta MMA, anche se questo match si sarebbe già dovuto svolgere tempo fa. Un AJ che ritorna in attività sarebbe una bella sfida per il campione, che si ritroverebbe ad affrontare un fighter che non potrebbe annientare con la sua fisicità. Dotato di colpi pesantissimi, forse i più pesanti della divisione, oltre che di un buon di livello di lotta.

Non dovesse succedere, mi accontenterei anche di un Jones vs  Dominick Reyes, chiaramente nel caso di una loro vittoria contro rispettivamente Anthony Smith e Volkan Odzemir, i loro prossimi avversari.

2° – Georges “Rush” St-Pierre vs Robert “The Reaper” Whittaker, per il titolo dei pesi medi.

Le ultime dichiarazioni di GSP hanno tutte un unico comune denominatore: la sua Legacy. Sostiene di voler combattere solo in match in cui ha tutto da guadagnare dal punto di vista del prestigio, match per cui, se vittorioso, gli esperti non potranno dire: “è ovvio che ha vinto, era una match facile, il suo avversario non era all’altezza, lo ha bullizzato”.

E quindi, coerentemente a questo pensiero che accompagna GSP dal suo primo ritiro, ‘Rush’ è tornato solo una volta, per vincere il titolo in una categoria non sua contro… Michael Bisping. Adesso: Bisping ha tutta la mia stima, è sempre stato un duro ed un ottimo company man, sicuramente un futuro hall of famer, ma è palesemente uno dei campioni meno “forti” che abbia mai indossato una cintura UFC.

GSP per quanto mi riguarda non ha incrementato la sua legacy battendolo. Poi lasciando prontamente il titolo, ha solo sfruttato una buona occasione per mettersi in mostra, per diventare uno dei pochi ad aver vinto il titolo in due categorie, senza nemmeno faticare troppo.

Vuole battaglie in cui non ha niente da perdere e tutto da guadagnare? Benissimo, affronti Whittaker (o anche Gastelum, dovesse battere il campione a febbraio), in caso di sconfitta si potrà giustificare con la disparità fisica nei pesi medi. Chi non vorrebbe vedere questo incontro?

P.S.: In realtà anche un GSP-Woodley o GSP-Nurmagomedov non andrebbe malissimo, basta che torni contro un avversario di alto livello.

Al primo posto: Khabib “The Eagle” Nurmagomedov vs Tony “El Cucuy” Ferguson, titolo pesi leggeri.

L’incontro che è saltato più volte nella storia delle MMA, ma è certamente l’incontro che deve essere fatto. Due dei più forti fighter attualmente in ufc. Un mix di stili unico e la stessa incapacità ad accettare la sconfitta. Mcgregor a parte, nulla può impedirlo.

A presto e buon anno con l’UFC a tutti.

Categoria
MMAUFC

ARTICOLI COLLEGATI