Federico Agostino: “Tiger” a Muay Thai Time 5

Sabato prossimo a Muay Thai Time 5 combatterà anche Federico Agostino, giovane talento ligure che si è già fatto un nome nell’ambiente della muay thai nazionale.

L’abbiamo contattato per farci raccontare un po’ della sua carriera e del prossimo impegno.

FZ: so che con la muay thai hai iniziato molto presto, racconta come è andata?

Agostino: Ho iniziato quando avevo 5 anni perché mia madre voleva che imparassi a difendermi.. fin dalla prima lezione mi sono appassionato a questa disciplina e non ho mai abbandonato gli allenamenti pur provando a praticare altri sport.

FZ: hai mai considerato di spostarti verso altre discipline vicine alla tua?

Agostino: No non mi sono mai interessato ad altre discipline marziali. Mi è capitato di disputare incontri di k1 ma se posso non mi allontano dalla Muay Thai.

FZ: puoi dirci il tuo record attuale e il palmares?

Agostino: Il mio record è 39 match e 30 vittorie. Da piccolo ho fatto anche una trentina di incontri light vincendoli tutti. Non contando i titoli light da juniores, ho vinto due titoli italiani di cui uno pro nel 2017, un titolo europeo di k1 nel 2015 e sono stato sul podio a 4 trasferte assieme alla nazionale fight 1 di Muay Thai.. tra queste ho vinto i mondiali a Bangkok nel 2015 da juniores.

FZ: connubio storico col tuo maestro, quanto conta per te?

Agostino: Lo conosco da quando avevo 3 anni, ed è stato -dopo mia madre- la presenza più costante nella mia vita. Abbiamo condiviso momenti della mia crescita interiore, esperienze di vita per me fondamentali ed ha sicuramente contributo al mio diventare adulto. Mi ha insegnato tutto quello che so in ambito sportivo e mi ha dato la possibilità di realizzare tutte le mie ambizioni.

FZ: ti ho visto combattere lo scorso anno e sono rimasto colpito dalla calma e dalla compostezza dei tuoi movimenti, è un riflesso del tuo carattere o è proprio una cosa su cui hai lavorato?

Agostino: Risponderei entrambe le cose: tendenzialmente sono una persona molto calma e sufficientemente riflessiva ma il ring spesso rivela di noi aspetti che non abbiamo mai considerato; rimanere calmo fa parte della crescita alla quale contribuisce la pratica delle arti marziali.

FZ: sei giovane ma hai già una certa esperienza, tecnicamente dove credi di avere i più grandi margini di miglioramento?

Agostino: Io credo che non ci sia un arrivo, quindi direi che posso migliorare in tutto e per tutto.. se avrò sempre l’umiltà di ascoltare le critiche e gli insegnamenti del mio maestro.

FZ: conosci il tuo avversario, cosa pensi di lui e che tipo di match pensi verrà fuori, tattico o battaglia?

Agostino: Non lo conosco personalmente ma ho sentito molto parlare di lui. Era da un po’ che sentivo il suo nome nelle organizzazioni e immaginavo un possibile confronto sul ring. Sicuramente è uno sportivo serio, che si impegna e fa sacrifici come me per praticare uno sport a questo livello. Mi auguro sempre che il match possa essere tecnico e spettacolare, all’insegna della correttezza e della sportività, poiché abbiamo la responsabilità di essere esempio per le nuove generazioni.

FZ: obiettivi futuri, se ti dico di immaginare un ring sul quale vorresti salire entro i prossimi 2 anni, quale mi diresti?

Agostino: Sono già lusingato per essere stato scelto come rappresentante della mia disciplina per questo evento così importante per Genova, soprattutto per le tragedie che abbiamo vissuto più o meno direttamente tutti. Ovviamente io mi alleno ogni giorno nella speranza di poter partecipare ai migliori eventi e affrontare i migliori atleti. Colgo l’occasione per ringraziare Luca Cuccu, Veronica Vernocchi, Ale de Blasi e il master Moise per l’impegno e la serietà che stanno mettendo nell’organizzare questo importante evento. Grazie a te per la possibilità che mi hai dato.

Come riportato anche nel comunicato stampa ufficiale, ricordiamo lo scopo di questa grande manifestazione: l’incasso della serata sarà interamente devoluto alle famiglie sfollate a seguito del crollo del ponte. Partecipate numerosi a questa serata che unisce sport e beneficienza.

Categoria
MUAY THAI

ARTICOLI COLLEGATI