Classifica Fighting Zone pesi gallo MMA – gennaio 2020

Essendo la prima puntata è necessaria qualche premessa:  stilare classifiche per le MMA italiche è necessario?  A primo acchito verrebbe da dire di no, è un ambiente piccolo, tutti conoscono tutti, promoter e matchmaker possono tranquillamente farne a meno per poter combinare i vari match.  Infatti non è strumento rivolto a loro, se non in maniera marginale.  E’ rivolto al pubblico, a coloro che si possono approcciare alle MMA e hanno diritto di farsi una idea della situazione, di chi sono i migliori e quali sono i rapporti di forza. Ed e’ rivolto ai protagonisti, cioè agli atleti stessi, cui è doveroso dare qualche soddisfazione, una pacca sulla spalla che non li aiutera’ nelle sfide che li attendono ma che potrebbe fargli capire se sono o meno sulla strada giusta. Quindi ho deciso di stilare questo ranking, o meglio “classifica personale” , che ha carattere puramente soggettivo.  Vi piace, non vi piace, cambiereste qualcosa, sono aperto a qualsiasi commento purche’ sia argomentato in maniera educata e civile, altrimenti prego astenersi se non altro per rispetto al tempo che ci è voluto per lavorare su questo articolo.

L’idea è di fare una classifica che possa fotografare il piu’ possibile la situazione attuale, per questo motivo cerchero’ di attenermi a due semplici regole:

  • non si prende in considerazione chi non ha combattuto nel 2019. Ad esempio Martignoni, Pirev, Belsanti, etc, che tra i bantam sarebbero nelle prime posizioni ma sono fermi dal 2018.
  • per valutare l’appartenenza o meno a una data categoria di peso fara’ testo cio’ che è scritto sui principali database del settore:  sherdog tapology e fight matrix.  Es Milito: pure lui sarebbe nelle posizioni alte ma sui database viene dato unanimemente come flyweight e a quello faccio riferimento.

 

Pesi Gallo (bantam weight)

 

1 Davide Baneschi  (19-6):  per record, livello degli avversari affrontati e ultimi risultati ottenuti il suo è un primo posto abbastanza comodo. Viene da quattro vittorie in fila, ha la cintura di Venator in vita e meriterebbe una possibilita’ in qualche promotion del livello di Bellator o Cage Warrior, come è successo a parecchi altri.  Nel 2019 ha combattuto poco, un solo match a marzo, in controtendenza ai tre del 2018  e del 2017, vedremo quali saranno i prossimi impegni.

Davide Baneschi

2 Francesco Nuzzi (8-1): il Berserker è saldo al secondo posto. Impressionante la crescita di questo ragazzo che ha una sola sconfitta risalente al 2016. Le sue sette vittorie in fila, ottenute in impegni di difficolta’ crescente, ci dicono che al momento è l’unico che avrebbe lo status per poter detronizzare Baneschi.  Unico neo:  nel 2019 ha combattuto poco, un solo match a 23 anni non è proprio l’ideale, nel 2020 mi aspetto un cambio di marcia in questo senso

 

3 Luca Iovine (12-5): in una normale classifica quattro sconfitte in fila significherebbero la perdita di svariate posizioni.  The Duke si attesta al terzo posto perche’ lo scalino che divide i primi della classifica dagli altri è bello alto e perche’ perdere al Cage Warrior non è come farlo in una fiera di campagna. Resta il fatto che l’ultima vittoria è datata 2017 ,  serve resettare e ripartire. Mi auguro che abbia la testa e le motivazioni per farlo, perchè e’ uno che puo’ dire la sua anche in contesti importanti

 

4 Tanio Pagliariccio (6-1):  subito a ridosso dei primi tre troviamo questo ragazzo che sta bruciando le tappe. Il record 6-1 inizia ad essere significativo e a ogni uscita fa vedere miglioramenti.  Anche nell’unica sconfitta, ottenuta al CW in un match accettato con poco preavviso, non è andato male.  Atleta completo, a leggere la sua carta si nota che gli manca qualche vittoria per ko,  se riuscira’ a raggiungere anche una certa potenza nessun traguardo gli sarà precluso

 

5 Percy Herrera (8-5): dopo i primi  quattro che sono abbastanza certi, si entra nel regno del soggettivo.  Il divario tra almeno una quindicina di atleti è molto piccolo e gli incroci non danno linee chiare.  Metto Percy, il cui record è ancora buono, nel 2019 ha ottenuto due vittorie mentre il 2018 non era stato a lui favorevole. Le ultime sconfitte le ha ottenute con i primi 2 della classifica e in Belgio contro l’idolo di casa. Il 2020 ci dira’ qual è esattamente la sua dimensione

 

6 Emanuele Zaccaria (4-1):  atleta che mi piace, rapido e potente, Lo metto in questa posizione perchè ha due match a Golden Cage e uno a Venator e tra coloro che ha battuto c’è anche un duro come Biclea.  Anche per lui un solo match nel 2019,  serve il cambio di ritmo se vuole ambire a qualcosa di grosso

Emanuele Zaccaria

 

7 Dylan Hazan (3-0): il record non è ancora molto significativo ma basta vedere un suo match per capire che questo ragazzo ha qualita’ non comuni. Fa parte della “linea giovane” del Gloria, ha enormi margini di miglioramento, soprattutto in piedi,  e c’è da scommettere che crescera’ ancora. Me lo aspetto tra i grandi protagonisti del 2020.

 

8 Marco Manovali (6-2): l’ultimo match a Venator Inside lo ha perso male ma il record è ancora buono 6-2 e in fondo è stato battuto solo da Pagliariccio e all’estero.  Tre match nel 2019 di cui due vinti, è atleta piacevole da veder combattere e si puo’ ritagliare un suo spazio se mantiene le motivazioni

 

9 Luca Panzetta (3-2): bel guerriero, uno che piace perchè da sempre tutto. La sconfitta per split con Pagliariccio e la vittoria su Rosi lo collocano in questa posizione. Anche per lui un solo match nel 2019, è un problema da risolvere  se nutre speranze per la sua carriera

 

10 Ashley Rosi (6-5): un altro che per me ha mezzi ma delle cui motivazioni non sono certo.  Ha tre sconfitte nelle ultime cinque uscite e nel 2019 anche lui ha combattuto solo una volta.  Il 2020 ci dira’ cosa vuol fare realmente, il record 6-5 è ancora dignitoso per costruirci qualcosa di buono se vorra’

 

11 Florian Doskja (2-0):  gran palmares agli IMMAF, a terra è una vera furia. Ha solo due match da pro, altrimenti sarebbe anche piu’ in alto, ma se mantiene le promesse ci arrivera’

 

12 Nizar Ben Amara (4-0):  altro esponente del Wolf Temple, che ne piazza tre in classifica. E’ imbattuto e le vittorie su Caperna e Badessa danno una certa linea. Peccato per il match saltato con Mitchell

 

13 Marco Zannetti (4-0): ex capitano della nazionale Immaf, imbattuto da quando è passato pro. Per ora tra quelli che ha battuto conosco solo Chessa, vedremo cosa gli portera’ il 2020, I mezzi per scalare la classifica li ha, ma come per altri, con un solo match nel 2019 si fa poca strada, serve cambio di ritmo

Marco Zannetti

 

 

14 Raffaele Lorusso (3-0) :  giovane,  imbattuto e con bel margine di crescita.  Un solo match nel 2019 a quell’eta’  è pero’ sanguinoso.

 

15 Enzo Iezzi (7-6): a inizio carriera prometteva molto, poi si è un po perso ma sembra che ultimamente abbia ritrovato la via. Il record è discreto e ha una esperienza all’estero in bacheca, anche per lui il 2020 indichera’ la strada

 

 

Note:  spiace veder parecchi atleti che hanno combattuto cosi’ poco lo scorso anno, auspico una inversione di tendenza. Dalla quinta in giu’ sono posizioni da prendere con le molle per i motivi che ho descritto all’inizio:  mancano Martignoni, Milito, Pirev, Belsanti e Fasciano che sarebbero andati a collocarsi pressapoco in quella zona, Dovessero rientrare nei paletti ci sarebbe qualche slittamento.

 

Stay tuned, amici, alla prossima uscita mi occupero’ dei pesi piuma, ci sara’ da divertirsi

Dp

 

Categoria
MMA ITALIANERUBRICHE

ARTICOLI COLLEGATI