MAURO CERILLI: “DEVO ESSERE IO IL PROSSIMO SFIDANTE DI BHULLAR PER IL TITOLO ONE”

“Devo essere io il prossimo sfidante di Arjan Bhullar per il titolo Pesi Massimi ONE di MMA”.
Non usa giri di parole Mauro “The Hammer” Cerilli per risponderci quando gli chiediamo come vede il futuro suo e della divisione dopo che lo scorso 28 aprile Brandon Vera ha perso il titolo contro il canadese di origine indiana. Bhullar (11-1 MMA, 3-1 in UFC e 2-0 in ONE) è stato campione panamericano di lotta libera ed ha strappato la cintura all’americano-filippino che la deteneva da oltre 5 anni.
“So che la promotion puntava molto su Amir Aliakbari – prosegue il fighter laziale – ma ha debuttato con una sconfitta, sarebbe assurdo farlo combattere per il titolo. Stesso discorso per il senegalese Reug Reug, ha appena perso contro un atleta al debutto in ONE ed ha inoltre 1 solo anno di attività nelle MMA. Non comprenderei poi il senso di un rematch con Vera dato che ha perso per Ko i suoi ultimi 2 combattimenti.

Cerilli e Bhullar a ONE CHAMPIONSHIP: CENTURY il 13 ottobre 2019 a Tokyo

E scorrendo il roster della divisione faccio onestamente fatica a capire chi altri potrebbe avere più diritto di me a questa title shot. Ngalani arriva anche lui da 2 sconfitte per Ko, una con me, come pure il brasiliano Alexandre Machado. Restano solo il coreano Kang Ji-Won ed il russo Anatoly Malykhin. Sono entrambi imbattuti sia in carriera sia nella promotion ma il primo ha un 5-0 da pro con 2 match in ONE mentre il secondo ha appena debuttato in questa organizzazione, una sola vittoria è troppo poco per avere una chance titolata. Per contro io ho molti più match di loro (Cerilli è 14-4 con 10 vittorie prima del limite NDR), sono in striscia vincente ed ho più match di loro in ONE con 2 sconfitte che però sono state contro l’allora campione (Vera) e contro l’attuale (Bhullar). Tra l’altro con il canadese ho perso ai punti dopo un combattimento aperto sino alla fine. Non da ultimo sono l’unico tra tutti questi ad avere già in bacheca una cintura importante avendo vinto per 2 volte consecutive quella di Cage Warriors, in entrambi i casi per Ko al primo round”.
Difficile in effetti dare torto all’atleta di Terracina visti questi dati. Di nostro aggiungiamo che da fonti certe l’arrivo di ONE in Europa ed in Italia pare sempre più vicino. Un main event col nostro connazionale per il titolo dei Massimi sarebbe l’ideale per suscitare l’attenzione dei media.

Categoria
MMAONE

ARTICOLI COLLEGATI