Buon compleanno…Fighting Spirit

la palestra gestita dalla famiglia Sacco raggiunge il primo anno di vita

Cari amici , oggi vi raccontiamo una storia!  La storia parte da un uomo che ama le arti marziali,  ne apprezza i valori e ne diffonde i dettami.

Si chiama Vincenzo Sacco,  pratica in gioventù Karate Shotokan e Aikido, prima di esercitarsi nel pugilato e nel Full Contact, dove gareggia riportando importanti vittorie di livello nazionale.  Successivamente si dedica all’allenamento della Muay Thai, ottenendo il diploma di istruttore.  Sovrintendente ed ex Basco Verde in congedo della Guardia di Finanza e guardia del corpo dell’ex Ministro delle Finanze, all’interno del Nucleo Operativo occupa mansioni di antiterrorismo, antidroga e antimafia. Istruttore di Tiro dal 1982, insegna tecniche operative e corso scorte presso la Scuola della Guardia di Finanza. Insomma, una persona tutto d’un pezzo.  Va da se che i suoi due figli abbiano ereditato la stessa passione e ne abbiano seguito le orme.

Il primogenito si chiama Fabrizio: dopo aver praticato nel Karate e Judo agonistico, pratica Thai Boxe dall’età di 16 anni, divenendo presto membro della Nazionale Italiana di Muay Thai, conquistando un titolo europeo e diverse medaglie mondiali. Da professionista gareggia in importanti Gala Italiani ed internazionali, conquistando la cintura di Campione Italiano PRO.  Dal 2006 si dedica anche all’insegnamento e nel tempo interrompe l’attività agonistica anche se il suo Fighting Spirit cova sotto la cenere, tanto che qualche mese fa durante una vacanza in Thailandia decide di accettare un match e vince per ko.

Il secondogenito si chiama Roberto:  Inizia giovanissimo a praticare Muay Thai, diventando molto presto agonista e  accumulando vittorie ed esperienza a livello amatoriale. Da professionista emerge fin dai primi eventi, combattendo sia in specialità Muay Thai Full Rules che nella KickBoxing Fight Code Rules e distinguendosi per capacità e determinazione, guadagnandosi cosi l’accesso a tutti i maggiori gala italiani, tra cui PetrosyanMania, la Notte dei Campioni, Muay Thai Time.

I due fratelli assieme formano il Team Sacco:  Roberto combatte e Fabrizio è all’angolo.  Per allenarsi, negli anni, si appoggiano a varie strutture esistenti nel milanese o in Brianza. Dalla classica palestrina delle scuole si è passati a una a Carate Brianza, poi altre a Seregno…a Mariano Comense, insomma si sono arrangiati come hanno potuto.

La loro volontà però è sempre stata quella di aprire una palestra propria e finalmente, nel febbraio del 2018,  il sogno è diventato realtà,  a Giussano nasce Fighting Spirit.   La palestra è un gioiellino e fin da subito gli appassionati premiano gli sforzi della famiglia Sacco partecipando ai vari corsi. In un solo anno si è formato un bel gruppo, molto affiatato.

Vincenzo si dedica alla difesa personale e alla thaiboxe per bambini,  Fabrizio insegna “functional kickboxing”:  si può definire il cavallo di battaglia della palestra, è una formula che, attraverso dei circuiti, abbina esercizi di allenamento funzionale e colpi della kickboxing al sacco). Roberto, al netto del suo training da agonista, si dedica alla muay thai. A loro si affiancano altri due istruttori,  Vanni Faè e Serena Longoni (pilates).

Per capire se le cose stanno funzionando nel migliore dei modi basta guardare le foto,  leggere i post sui social media:  c’è serenità,  la gente si diverte e queste sono le basi per far attecchire i germogli delle arti marziali.  Non solo,  anche in un periodo breve qualcosa si muove anche a livello agonistico. Qualche ragazzo è promettente e ha già iniziato con la light,  uno: Matteo Mondella,  sta bruciando le tappe ed è già arrivato in classe B.

Non ci resta quindi che fare gli auguri di buon compleanno a Fighting Spirit.   Che la vostra strada sia lunga e vi porti sempre più in alto, dove meritate.  E…auguri a Fabrizio che tra un paio di mesi diventa papà.  La dinastia Sacco continua!

Dp

 

 

 

Categoria
KICKBOXINGMUAY THAIRUBRICHE

ARTICOLI COLLEGATI