Antony Camilo: “sarà un emozione combattere davanti al mio pubblico”

Intervista con mirino puntato su Warrior’s Land, evento giunto alla sesta edizione e programmato questo fine settimana a La Spezia. E’ il turno di Antony Camilo, giovane fighter che milita nel Team Ricci e che sarà impegnato in un attesissimo match contro Simone Benedettini.

FZ: Ciao Antony, grazie di essere qui.

Camilo: Ciao, grazie a voi.

FZ: Partiamo da te: dove vivi e che fai fuori dal fighting.

Camilo: Vivo a La Spezia, città affacciata sul mare. Fuori dal ring ho due impieghi. Uno presso un patronato, qui in città, e l’altro come addetto alla sicurezza, più itinerante, dagli stadi alle discoteche.

FZ: Come e quando ti sei avvicinato al mondo degli sport da combattimento?

Camilo: Come quasi tutti i ragazzi il mio primo sport è stato il calcio. Gli sdc però mi hanno sempre incuriosito e un po’ tardi, verso i 19 anni, ho messo piede in palestra. È stato un colpo di fulmine e da allora non ho più smesso.

FZ: Parlaci del tuo Team di appartenenza e di come ti trovi.

Camilo: Il primo team, ci tengo a dirlo, è quello del maestro Cerasoli alla palestra Fight Club, dove ho praticato per anni il K1 da agonista. Ho deciso poi di avvicinarmi alla muay thai e da un paio d anni ho cambiato palestra e Maestro. Ora è il team Ricci di Massimiliano Ricci a Massa la mia squadra. Per me è uno dei più preparati in Italia in questa splendida disciplina e da quando mi alleno con lui ho deciso di combattere solo di muay Thai.  Ci sono molti agonisti e non ed io mi trovo molto bene con tutti.

FZ: Descrivi le tue caratteristiche, quali sono i tuoi punti forti?

Camilo: Ciò che mi caratterizza maggiormente sono la tecnica e la velocità di esecuzione.. Il resto lo vedrete direttamente al match.

FZ: Hai qualche atleta di riferimento?

Camilo: Fighter di riferimento ne ho alcuni, tra cui Allazov e Giorgio Pestrosyan nel k 1 Mentre nella thai Ramon Dekkers , Mathias Gallo Cassarino e Carlos Coelho.

FZ: Sai andato recentemente ai mondiali di muay in Thailandia, com’è andata?

Camilo: Il mondiale è andato benissimo, ho difeso i colori della mia nazionale e ho portato a casa il terzo posto della mia categoria. Ma questo è solo un punto  di partenza perché voglio sempre migliorare e sfidare i fighters più forti.

FZ; Combatti a Warrior’s Land, sensazioni?

Camilo: Per me è un evento molto importante ed emozionante, combatto in casa davanti al mio pubblico e alla mia gente. E soprattutto è un memorial in nome di due cari amici che ci hanno lasciato.

FZ: Conosci il tuo avversario? Cosa pensi di lui?

Camilo: Conosco personalmente il mio avversario ma sinceramente so poco di lui come fighter e dunque non so di preciso cosa aspettarmi.  Sicuramente sarà una dura lotta.

FZ: Vuoi dire qualcosa a coloro che verranno a vedervi combattere?

Camilo: Ringrazio anticipatamente tutti coloro i quali verranno a sostenermi. Grazie mille, per me il vostro sostegno è fondamentale.

 

Ringraziamo  Antony per la disponibilità e gli auguriamo il meglio per il resto della sua carriera. Per vederlo in azione non vi resta che recarvi a Warrior’s Land,  evento da non perdere!

Stay tuned, amici

Dp

Categoria
KICKBOXINGMUAY THAI

ARTICOLI COLLEGATI