Amedovski cede a Jotko

Durissimo debutto in UFC a San Pietroburgo per il medio italo-macedone Alen Amedovski, sconfitto molto nettamente ai punti. La sua ascesa, e la sua favola, hanno subito una netta battuta d’arresto all’esordio al massimo livello delle MMA mondiali.

Il fighter che si allena a Roma aveva di fronte il polacco Jotko, ex numero 11 dei ranking UFC in striscia negativa da tre match. Non ha però potuto nulla contro di lui. Dopo aver retto gli scambi in piedi per metà primo round Amedovski è stato portato una prima volta a terra ed è stata subito notte.
Troppo superiore nel grappling il polacco lo ha anche sfinito col ground&pound, non consentendogli mai di entrare nel match.

Quattro i tentativi di take down portati da Jotko, 100% la percentuale di riuscita. 111 a 6 i colpi portati, 43 a 6 quelli significativi. Oltre 9 minuti in top position per Jotko contro qualche secondo dell’italo-macedone.

Numeri sufficienti a far capire la superiorità del polacco. Molto netti i cartellini 30-25 e doppio 30-26 per i giudici. 30-25, per quel niente che conta, per noi. Grande il coraggio di Alen ad arrivare fino in fondo, ma un futuro in UFC a oggi è molto difficile poterglielo predire. La sensazione che abbiamo avuto, dal divano per carità quindi del tutto opinabile, è che il coraggioso Alen, come si direbbe nell’ippica, non faccia la categoria.

Categoria
MMAMMA ITALIANEUFC

ARTICOLI COLLEGATI